Regione taglia treno promesso: pendolari spezzini beffati

0
CONDIVIDI
Treno fantasma: pendolari spezzini beffati dall'assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino
Treno fantasma: pendolari spezzini beffati dall’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino

GENOVA. 21 GEN. Il treno promesso diventa un’ectoplasma per i pendolari spezzini. Il Pd: “La Giunta Toti si dimentica ancora una volta dei pendolari dell’estremo levante ligure. Oggi l’assessore Berrino ha annunciato trionfante di aver inserito un nuovo treno in partenza alle 17,35 da Genova Principe e in arrivo alle 18,35 a Sestri Levante, sostenendo, così, di aver mantenuto l’impegno preso in consiglio regionale. Ma l’ordine del giorno approvato all’unanimità dall’aula prevedeva che quel convoglio in più, necessario a limitare i danni del nuovo disastroso orario ferroviario, dovesse arrivare fino a La Spezia”.

Il capogruppo regionale Pd RaffaellaPaita e il consigliere Pd Juri Michelucci oggi hanno attaccato l’assessore ai Trasporti Gianni Berrino (FdI): “Abbiamo scoperto che invece la giunta Toti ha deciso fermare la corsa del convoglio a Sestri Levante. E così i pendolari spezzini restano nuovamente a bocca asciutta. E’ l’ennesimo schiaffo al loro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO