Home Cronaca Cronaca Genova

REGIONE LIGURIA. 2,8 MILIONI PER “DOTE DI CURA” DOMICILIARE

1
CONDIVIDI
disabileln
Regione Liguria Dote di cura domiciliare

GENOVA 18 AGO. Risorse stanziate dalla Regione Liguria a sostegno della non autosufficienza, in particolare nell’ambito del progetto sperimentale sulla “Dote di cura” per favorire la permanenza a casa delle persone affette da gravi disabilità, fatti salvi quei casi per i quali gli interventi a domicilio, per diverse ragioni, non siano sostenibili.

Il provvedimento, che prevede un impegno finanziario di oltre 2,8 milioni di Euro, è stato approvato dalla Regione Liguria poco prima di Ferragosto, su proposta dell’Assessore alle Politiche Sociali Lorena Rambaudi (in foto sotto).

La “Dote di cura”’, prevista dal Piano sociale integrato regionale 2013-2015, è, in pratica, un “budget di salute”, l’unità di misura delle risorse economiche, professionali e umane necessarie per innescare un processo che punta a ridare alla persona un percorso di vita indipendente, attraverso un progetto individuale terapeutico, riabilitativo, educativo ed assistenziale che il paziente potrà raggiungere insieme con la sua famiglia.rambaudilorenaln


Ammontano così a oltre 20 milioni di Euro i finanziamenti che la Regione Liguria ha messo a disposizione per il 2014 per il sostegno a domicilio di persone non autosufficienti e per favorire progetti di vita indipendenti.

Previsto, dal 1 settembre 2014, l’innalzamento del reddito Isee da 10mila a 12mila Euro per accedere al fondo della non autosufficienza e aumentare i beneficiari.

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here