Regione a Comune: musei gratis per immigrati è provocazione

17
CONDIVIDI
sonia viale
sonia viale
Il vicepresidente della giunta regionale Sonia Viale a giunta Doria: no a musei gratis per immigrati, è provocazione e crea tensioni sociali

GENOVA. 2 FEB.  “Aprire gratuitamente le visite ai musei cittadini di Genova a sedicenti profughi rischia di generare tensioni sociali, perché sembra una provocazione nei confronti di tanti cittadini in difficoltà più che un modo per favorire l’integrazione”.

Il vicepresidente della giunta regionale Sonia Viale oggi è intervenuta sull’ideona della giunta Doria di offrire gratis i musei agli immigrati e non alle famiglie di genovesi.

“Auspico che il Comune di Genova torni sui propri passi e ritiri una proposta che risulterebbe a dir poco offensiva verso i tanti genovesi che oggi, per ragioni economiche, si vedono costretti a dover rinunciare a svaghi culturali e non solo. Non vorremmo che di questo passo la giunta Doria arrivasse anche a coprire le parti intime di statue, tele o affreschi nei musei genovesi per non offendere la sensibilità dei nuovi visitatori”.

 

 

17 COMMENTI

  1. Si vede che intelligenza…pari a 0 sti comunisti.Ma…sta finendo la cuccagnna cari compagni e vedrete che batosta prenderete…bisognerebbe metterci nei campi di…concentrata stupidita’. Tanto piu’ di quello non siete.

  2. Carissima Sonia, apprezzo tantissimo il lavoro che state sviluppando te e i tuoi colleghi della Regione Liguria…Però noto e rimango perplesso di tutte queste iniziative che fa il comune per i profughi: molte volte arrivano risposte che dicono ma i musei sono gratis per tutti i Genovesi la domenica e Peri ue fino a 18 da compiere…visto che i nostri musei sono contro le loro volontà di varie questioni religiose di rispetto ecc…perché il comune propone queste iniziative??? Per dare loro la possibilità di fare altra microcriminalità all’interno dei musei, oppure spaccio, oppure prostituzione ecc?! Io vi inviterei a fare un giro nei luoghi dove ci sono i musei vedi il museo chiossone all’ interno della villa si trova di tutto è di più richiedenti asilo che spacciano si prostituiscono che sporcano ecc; per poi continuare per le vie del centro storico tra via di Pre via del campo e la madallena le vigne ecc dove si trova tutti e tutto quello più trasgressivo e impermisico che il governo centrale agevola anziché punire….io capisco tantissimo le forze dell’ordine che sono stanchi e stufi di curare il territorio perché perso uno due e tre poi processo di direttissima di nuovo tutto in commercio. Molti Genovesi sono stanchi e stufi di questo razzismo al incontrario verso noi italiani.guarda in pochi giorni cosa succede uno morto a Certosa per incidente stradale…oggi a stile imprenditore lascia moglie e figlio per colpa di equitalia….mettiamo una fine a tutto ciò non date più contributi regionali a queste finte associaZioni che sotto hanno le cooperative basta siamo stanchi mandiamo via questo comune.

LASCIA UN COMMENTO