Home Politica Politica Genova

REGIONALI. IPOTESI LISTA SEL-SINISTRA PD-5 STELLE PER CANDIDATURA FERRUCCIO SANSA

1
CONDIVIDI

sansagrillolnGENOVA 6 OTT. Una lista che metta insieme Sel, sinistra Pd e Movimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni regionali: è il progetto in embrione in queste ore negli ambienti della politica genovese. Un progetto in salita, al quale però si starebbe già lavorando da tempo. Di sicuro c’è solo che se andasse in porto, si tratterebbe del primo caso di un’intesa tra partiti e Movimento 5 Stelle.

Beppe Grillo non si sarebbe ancora espresso, ma nei prossimi giorni dovrebbe incontrare una delegazione genovese per discutere dell’iniziativa già a margine della manifestazione al Circo Massimo di Roma che prenderà il via venerdi 10 prossimo.

Candidato del listone targato sinistra-Cinque Stelle sarebbe Ferruccio Sansa (in foto con lo stesso Grillo), giornalista genovese de “Il Fatto Quotidiano” con altre esperienze editoriali alle spalle sia a “Il Secolo XIX” che a “La Stampa”. Un nome da leggere come antitesi ideale delle forze al governo della Regione. Da quando insieme a Marco Preve, giornalista d’inchiesta de “La Repubblica”, ha scritto il libro “Il partito del cemento”, dove denunciava le speculazioni edilizie e lo scempio della costa ligure, Sansa è visto come fumo negli occhi dai alcuni dei cosiddetti “poteri forti” all’interno del Pd ligure.


Pur tentato dall’esperienza, Sansa non avrebbe ancora dato la sua disponibilità a candidarsi. Da un lato ci sarebbe la resistenza ad abbandonare il lavoro da giornalista, che al “Fatto Quotidiano” gli sta dando molte soddisfazioni, dall’altro l’attesa per capire chi sosterrebbe il suo nome.

Di sicuro per ora c’è che il progetto di accordo piacerebbe molto alla sinistra del Pd, anche a livello nazionale, perché dimostrerebbe la possibilità di un asse politico alternativo a quello con il Nuovo Centrodestra e con Forza Italia che oggi consente al Partito Democratico di governare il Paese. Il nome di Sansa piacerebbe anche agli ambienti vicini al movimento arancione che due anni fa sostennero la candidatura di Marco Doria.

Secondo il recente sondaggio commissionato da Liguria Civica, il movimento del Senatore Maurizio Rossi, un’alleanza Sel-5 Stelle potrebbe superare il 30% dei voti. Se in più drenasse davvero consensi nella sinistra del Pd, potrebbe entrare in competizione diretta con il maggior partito della Liguria. E con il vincitore delle primarie di coalizione che si terranno il 30 novembre prossimo.

La Liguria si confermerebbe, ancora una volta, laboratorio politico a livello nazionale. L’unico ostacolo al progetto per il momento riguarda la posizione di Beppe Grillo: l’incognita è se dirà l’ennesimo “no” a un accordo con i partiti, oppure se aprirà alla possibilità di una lista con Sel, sinistra Pd e movimenti. Sarebbe una svolta.

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here