Home Cronaca Cronaca Genova

Regina rom arrestata in Spagna: a Genova i nomadi avevano beni per 2,6 milioni

13
CONDIVIDI
Arrestata regina rom fuggita in Spagna

GENOVA. 3 APR. Nei giorni scorsi, la polizia di Blanes (Spagna) arrestava la nomade H.S. (43 anni)  a seguito di un Mandato di Arresto Europeo emesso dalla Procura Generale della Repubblica di  Genova per l’espiazione di 9 anni 9, 3 mesi 3 e 23 giorni di reclusione per sentenze di condanna inerenti i reati contro il patrimonio, commessi  a Genova e nel Nord Italia tra il 2004 e 2014.

La donna, consapevole della imminente notifica di un ordine di carcerazione per scontare la condanna, dal 15 luglio 2016 si era allontanata dal domicilio sito nella zona di Cornigliano ove l’ufficio di Sorveglianza l’aveva ammessa al differimento della pena.

La nomade 43enne, tra l’altro conosciuta con svariati alias (almeno 20) in Italia, insieme ad altri familiari era già stata arrestata nell’ambito dell’attività investigativa convenzionalmente  denominata  ‘Fast Cargo’, sviluppatasi tra gli anni 2004 e 2005 e condotta dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Genova.


L’indagine permetteva di  smantellare ben cinque articolate organizzazioni criminali ramificate in Italia e all’estero, che erano stati in grado di rubare numerosissimi autoarticolati e di riciclare la merce. Tra le organizzazioni criminali vi era quella composta da nomadi rom (originari della Bosnia Erzegovina) che per molto tempo hanno vissuto nel campo nomadi di via dei Pescatori di Genova ed era esclusivamente dedita alla commissione di furti di autoarticolati nella aree portuali genovesi ma anche nelle aree di parcheggio adiacente a zone industriali del nord Italia. L’indagine si concludeva nel mese di maggio/giugno 2007, con l’emissione di 46 provvedimenti restrittivi da parte dell’ufficio Gip del Tribunale di Genova ed il deferimento in stato di libertà di altre 150 persone, nonché il sequestro di ingenti quantitativi di merce provento di furto.

Inoltre, nel 2014, sia ad H.S. che ad altri suoi familiari, venivano sequestrati con dispositivo del Tribunale di Genova e successivamente confiscati in via definitiva veicoli, terreni e conti correnti poiché a seguito degli accertamenti effettuati dai  militari del Nucleo Investigativo dei Carabinieri, veniva riscontrata la sproporzione dei beni posseduti rispetto ai redditi dichiarati. Infatti la maggior parte degli indagati, compresa H.S., non aveva mai presentato denunce dei redditi  a fronte di una cospicua ricchezza di fatto: alla data del 12.05.2006, infatti, i possedimenti dei nomadi indagati, in beni e contanti, ammontavano a circa 2.600.000 euro.

Attraverso articolate indagini condotte dalla Sezione Catturandi del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Genova in collaborazione con la Divisione Sirene del Servizio per la Cooperazione internazionale di Roma e con la polizia spagnola di Blanes  (Mossos d’Esquadra) si riusciva ad individuare la ricercata in quella città.  Le indagini infatti avevano permesso di accertare che la donna aveva trovato rifugio in quel centro subito dopo l’emissione dell’ordine di carcerazione emesso dall’A.G. genovese e sempre in quel luogo, attraverso prolungati servizi di osservazione effettuati dalla polizia locale, veniva localizzata durante un incontro con un familiare proveniente da Genova già monitorato dai Carabinieri operanti che fornivano l’input per l’arresto. Nei prossimi giorni, al termine delle previste formalità, la regina dei rom sarà estradata in Italia.

 

13 COMMENTI

  1. Vengono a Genova perché con questa amministrazione di mmerda sanno che hanno protezione….bisogna stare con il fiato sul collo agli zingari, sottrarmi i minori che non vanno a scuola e tempo due generazioni li spianiamo

  2. I nomadi non devono avere sede fissa …allora che nomadi sono se diventano stanziali . Una legge svizzera permette loro di permanere nel loro stato per 20 giorni poi devono andarsene. È necessario fare delle leggi e poi
    Metterle il atto per tutelare il nostro paese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here