Referendum Costituzionale: in Valbormida nasce il Comitato del NO

1
CONDIVIDI

referendum_costituzionale_noSAVONA. 30 AGO. Nasce in Valbormida la Federazione dei Comitati per il NO al quesito del referendum costituzionale. A Settembre i primi incontri con la cittadinanza partendo dai piccoli Comuni.

Nei mesi di Settembre e Ottobre si concretizzerà l’iniziativa della neonata “Federazione dei Comitati per il NO” , dopo aver incassato la prima adesione del Comitato Civico “Cairo Montenotte per il “NO”, promosso dall’Avvocato Alberto Bonifacino, sono in corso contatti con altri Comitati e Associazioni nell’ottica di ampliare il fronte comune, intorno alla posizione da assumere in occasione del futuro referendum costituzionale.  A detta dei fondatori Garofano e De Vecchi, a breve termine ci sarà un assemblea pubblica di presentazione della Federazione, cui seguiranno altri incontri in un percorso che privilegerà i piccoli centri abitati. “Vogliamo partire dai piccoli Comuni del nostro territorio perché la riforma, fortemente accentratrice, con la scusa del taglio dei costi amministrativi, li andrà a colpire duramente, a danno della loro autonomia ed esistenza. Diffondere capillarmente le informazioni sarà un’efficace antidoto al dilagare dell’astensionismo”.

Al fine di concentrare le iniziative, la proposta dei promotori è quella di una federazione, delle voci e delle istanze referendarie per il NO, in un unico contenitore zonale per superare gli schemi e le opportunità di partito, con la finalità di ottenere una maggiore incisività collettiva nelle cabine elettorali.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO