Recco rinnova il suo campo da calcio. Ospiterà la D

0
CONDIVIDI
Recco_CampoSanRocco
A Recco il campo di San Rocco

RECCO. 8 LUG. Il 18 luglio inizieranno ufficialmente i lavori e per metà settembre, a tempo di record, Recco avrà il suo nuovo campo da calcio.

Oggi, presso il Comune recchelino, i protagonisti del progetto hanno illustrato i dettagli dell’operazione, sotto la regia dell’amministrazione rappresentata dal Sindaco Capurro e dal Vicesindaco e Assessore allo Sport Buccilli.

Un gioco di squadra portato avanti dall’Asd Golfo Paradiso Recco Camogli Avegno, presieduta da Bruno Scaroni e dalla neonata Sporting Recco, rappresentata da Federico Trani, che sul nuovo campo disputerà il Campionato di Serie D.

 

“Un grande gioco di squadra che nasce da lontano”, racconta Gianluca Buccilli. “Siamo un Comune a grande trazione sportiva e il nostro obiettivo, oltre alle eccellenze sportive di questo territorio, è quello di consentire alle famiglie di poter indirizzare i figli alla pratica sportiva, qualunque essa sia, con impianti sportivi all’altezza. Quella di oggi è una giornata davvero importante perché dopo il campo per il rugby, un altro importante punto di riferimento, il Campo in Localitòà San Rocco, viene ristrutturato e valorizzato”.

Il sogno di Bruno Scaroni e della Asd Golfo Paradiso diventa realtà grazie alla partnership con Anna Durio e Federico Trani che hanno dato vita alla Sporting Recco che parteciperà alla Serie D e alla Juniores Nazionale.

“A me piacciono i fatti più delle parole. Un anno fa quando parlavamo di questo progetto vedevo scetticismo. Oggi ci siamo. A settembre avremo un campo in erba sintetica di ultimissima generazione, nuovi spogliatoi, spalti adeguati, un nuovo impianto di illuminazione”. Un investimento superiore ai 600 mila euro grazie all’impegno delle due società ma anche grazie alla partecipazione e aiuto del Comune di Recco, di Regione Liguria e Credito Sportivo.

“Per noi sarà la settima stagione in Serie D, dopo la promozione del 2010/2011”, racconta Federico Trani. “Noi siamo recchelini e volevamo investire qui. Ci siamo affiancati alla Asd Golfo Paradiso per questa nuova avventura e siamo certi potrà nascere qualcosa di importante”. Presidente della neonata società sarà Mario Picasso, vicepresidente Rocco Anastasi.

Un intervento atteso da 50 anni, quello sul campo di San Rocco. Una svolta importante con i lavori affidati alla Sit In, storica azienda bergamasca del settore. “Il 18 luglio inizieremo i lavori”, conferma l’ingegner Oscar Biancardi che nella Sala del Consiglio comunale ha illustrato il progetto. “Di norma un intervento come questo richiede circa 3 mesi di tempo. Proveremo a bruciare le tappe per essere pronti a metà settembre. Il nuovo campo a 11 sarà ampliato per avere le misure necessarie per il Campionato di Serie D così come saranno adeguati spalti e spogliatoi. Verrà sistemato anche il campo a 5 così come saranno fatti lavori per rendere migliore l’accesso alla struttura e la sua fruizione”.

Grande soddisfazione la manifesta anche Luigi Andreani, vicepresidente vicario della Figc Liguria: “In un momento di crisi, con le società in difficoltà e le strutture sempre più fatiscenti, vedere un progetto come questo che si concretizza è una delle notizie più belle per tutto il nostro movimento. Sarà una struttura bellissima al servizio dei recchelini ma con un campionato importante come la Serie D diventerà anche un aumento di indotto per tutta la città”.

Il rinnovato Campo di Recco ospiterà i 200 giovani della Asd Golfo Paradiso Recco Camogli Avegno che parteciperà alla Prima Divisione e al Campionato Juniores regionale (oltre alle altre leve giovanili). La Sporting Recco giocherà in Serie D e con gli Junior nazionali. E per il futuro sono numerose le sinergie e collaborazioni allo studio.

“Quello che possiamo considerare come uno dei Comuni più sportivi d’Italia si arricchisce di una ulteriore preziosa struttura al passo con i tempi”, sottolinea Dario Capurro, Sindaco di Recco. “La nostra Amministrazione ha messo in campo tutta la sua passione, attenzione e voglia per arrivare a questo obiettivo, con il lavoro di tutti gli Assessori. Un grazie va in primis alle due società protagoniste di questo importante passo, ma anche a Regione Liguria, Credito Sportivo, Figc. Insomma un bel gioco di squadra che ci ha permesso di arrivare a questo importante risultato”.

LASCIA UN COMMENTO