Home Spettacolo Spettacolo Italia

RASSEGNA INTERNAZIONALE DI MUSICA BAROCCA A PIGNA (IM)

0
CONDIVIDI

a Curia e con il sostegno del Comune di Sanremo. Il luogo di svolgimento dei concerti, tutte le domeniche alle 21:30 fino al 26 agosto ad ingresso gratuito, è il Santuario di Nostra Signora della Costa, luogo ricco di fascino e dal grande valore affettivo per generazioni e generazioni di sanremesi. Il festival si sta rivelando come un appuntamento di grande successo, sempre molto frequentato, e quindi gradito, dal pubblico. Questa sera in concerto alcune delle prime parti proprio dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo, con l’oboe di Nicola Patrussi, il violino di Franco Invidia, il violoncello di Mariano Dapor e il clavicembalo di David Boldrini, che costituiscono il “Gruppo Barocco dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo”. La serata sarà dedicata alla Trio sonata. La forma della “sonata a tre”, come era anche definita, è una forma musicale tipica del barocco, scritta per due strumenti, melodicamente dialoganti, e basso continuo, cioè l’accompagnamento (al clavicembalo) che fornisce il sostegno armonico, elaborato estemporaneamente dal suonatore su una base scritta di note gravi. I due strumenti possono essere violini, ma anche strumenti ad arco e fiati, come nel caso di questo concerto in cui figura l’oboe. Il Gruppo Barocco dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo si è formato all’interno dell’orchestra tra giovani prime parti, tutti vincitori di primi premi e con già all’attivo una carriera internazionale e desiderosi di approfondire il repertorio barocco.
Il programma: Johann Sebastian Bach (1685 – 1750) la Trio sonata n. 5 in Do Maggiore per Oboe, Violino e Basso continuo e, dello stesso autore da un’originale di Antonio Vivaldi, il Concerto in Fa Maggiore per Clavicembalo; quindi, di Vivaldi (1678 – 1741), la Trio sonata in Sol Minore per Oboe, Violino e Basso continuo. A seguire di Georg Friedrich Haendel (1685 – 1759) la Sonata in Do Minore per Oboe e Basso continuo; poi il raramente ascoltabile autore barocco Domenico Zipoli (1688 – 1726) con la Sonata in Do Maggiore per Clavicembalo e Benedetto Marcello (1686 – 1739) con la Sonata N. 4 in Sol Minore per Violoncello e Basso continuo. In chiusura ancora J.S.Bach la Trio Sonata N. 1 in Mi bemolle Maggiore per Oboe, Violino e Basso continuo. Per le serate del Festival si è attuata una convenzione con la Riviera Trasporti per cui ogni domenica sera prima del concerto, alle 21:00, partirà un pullman-navetta dalla stazione delle autolinee (sotto p.zza Colombo) a Sanremo che porterà gli interessati fino al Santuario. Una corsa sarà a disposizione alla fine del concerto per il tragitto opposto. Il servizio è gratuito. (nella foto: il violinista Franco Invidia).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here