Home Cronaca Cronaca Genova

RAPINA AI DANNI DI UN ECUADORIANO DI 18 ANNI. FERMATI DUE GIOVANI CONNAZIONALI

0
CONDIVIDI

GENOVA. 22 AGO. Un giovane ecuadoriano di 18 anni, lo scorso mese, ha riferito alla Squadra Investigativa del Commissariato Centro di aver subito una rapina da parte di 3 connazionali, mentre si trovava presso un barbiere di via della Maddalena per un taglio di capelli.

Il ragazzo aveva notato all’interno dell’esercizio commerciale tre connazionali di circa 20 anni i quali, dopo essersi fatti tagliare i capelli, si sono recati in un negozio vicino a comprare alcune bottiglie di birra, per poi fermarsi fuori dal locale a consumare le bevande. Al termine del taglio, il diciottenne è uscito dal negozio ed è stato immediatamente assalito dai tre giovani che lo hanno colpito violentemente al petto e alle spalle, spingendolo contro il muro.

Immobilizzata la vittima e mantenuta sotto la minaccia delle bottiglie di vetro infrante, brandite come armi, uno dei soggetti si è fatto consegnare il cellulare recentemente acquistato dal malcapitato.
Visto il precipitare della situazione, uno dei clienti del barbiere che stava osservando la scena, è intervenuto per dividere i giovani, permettendo alla vittima di allontanarsi.
Nei giorni successivi, il giovane rapinato si è recato presso il Commissariato Centro per formalizzare la denuncia di quanto accaduto. A seguito delle indagini condotte dalla Squadra Investigativa dello stesso Commissariato, si è giunti all’individuazione di due dei responsabili, rintracciati nei primi giorni d’agosto, presso i rispettivi domicili nel ponente genovese.


I due giovani fermati, rispettivamente di 20 e 21 anni, risultano pregiudicati: il primo segnalato recentemente per ubriachezza molesta ed il secondo risulta avere all’attivo una rapina e una rissa.

Entrambi sono stati segnalati all’A.G. per il reato di rapina aggravata. Gli investigatori stanno procedendo nelle ricerche del terzo individuo, valutando la possibilità di inquadrare il fatto nel contesto delle bande giovanili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here