Rapallo: presepe all’Oratorio dei Bianchi, arte e fantasia

0
CONDIVIDI
Presepe Ucarega Rapallo
Presepe Ucarega Rapallo
Presepe Ucarega Rapallo

RAPALLO 3 GEN. Anche quest’anno, in occasione delle Festività Natalizie, è d’obbligo una visita all’Oratorio dei Bianchi in Rapallo, per poter ammirare il classico Presepe allestito dai Confratelli dell’Oratorio.

Ambientato in uno scenario classico il Presepe è ricco di statuine d’epoca di ottima fattura e di una dovizia di gustosi particolari quali le salsicce che cuociono sulla brace oppure le piante di pomodori legate alle canne di sostegno, insomma assolutamente da non perdere. Nelle quattrocentesche mura dell’Oratorio oltre al Presepe è possibile ammirare una statua lignea del Quattrocento, di origine artistica pisana, raffigurante la Madonna col Bambino e ancora dello scultore Anton Maria Maragliano è la statua in legno di San Sebastiano, risalente al 1700 con il documento del 3 maggio che ne conferma la

Frantoio Uarega Presepe Rapallo
Frantoio Ucarega Presepe Rapallo

commissione allo scultore genovese per la somma di 400 lire genovesi, mentre dello scultore rapallese Antonio Canepa è la statua lignea dell’Addolorata eseguita nel 1908.

 

Di pregio gli antichi crocifissi portati in processione durante le festività patronali di Nostra Signora di Montallegro i famosi “Cristi” e l’organo a canne in cassa barocca del 1779 e attribuita all’organaro sammargheritese Tommaso II di Roccatagliata. Su www.ucarega.it c’è un video sull’intero presepe e i particolari lavori di arte e pazienza. ABov.

LASCIA UN COMMENTO