Home Sport Sport Genova

RALLY, BORSA E BERRA TRIONFANO AL COPPA D’ORO 2013

0
CONDIVIDI

podioGENOVA 03 GIU. Al termine di una giornata a dir poco intensa sono Tiziano Borsa e Carla Berra i vincitori dell’edizione numero 39 del Rally Coppa d’Oro.

La coppia del Biella Motor Team ha subito centrato l’obiettivo al debutto sulla Ford Fiesta Rrc, firmando così la quarta affermazione nella gara alessandrina, dopo quelle del 1997, 1998 (con la Ford Escort Cosworth) e del 2008 (Peugeot 207). Il secondo posto finale premia la velocità e la costanza di Ivan Ferrarotti e Manuel Fenoli, su Renault Clio R3C Best Racing Team (primi tra le due ruote motrici), che sono riusciti a contenere sull’ultima PS il ritorno di Marco Strata e Lady Tuning, alla fine terzi ma a lungo protagonisti della gara. La coppia genovese della SCR Motorsport ha vinto il Gruppo N, ma ha dovuto arrendersi per una foratura proprio quando stava iniziando ad impensierire Borsa per la vittoria assoluta. Al quarto posto Giuseppe Iacomini e Simona Forlino, su Subaru Impreza R4 della Firefox Racing, che hanno preceduto Armando Defilippi e Franco Piovano, su Renault Clio Super 1.6 della Provincia Granda. La vittoria tra le Renault Twingo iscritte al Trofeo Gordini di zona è andata a Gil Calleri e Giorgio Zuccaro della Provincia Granda, che si sono anche tolti la soddisfazione di chiudere in nona posizione assoluta. Tra le auto storiche successo per Piero Gobbi e Roberto Valpreda su Lancia Stratos (Scuderia Monferrato), davanti ai francesi Fabian Cartery e Mathieu Roux su Fiat 124 (Asa Antibes). La trentanovesima edizione del Rally Coppa d’Oro va in archivio e sarà ricordata come una delle più movimentate. La direzione gara ha dovuto fare gli straordinari, gestendo al meglio situazioni straordinarie. Su 65 vetture partite solo 45 hanno raggiunto il traguardo, questo conferma il Coppa d’Oro una delle gare più dure e selettive, che ha meritato il coefficiente 1,5 nel Challenge di Zona.

PS5 “Montebore” – Km 7,25: Strata è nuovamente il più veloce sulla Montebore e migliora il tempo del mattino, vincendo il settore in 4’56”2, con 1”5 di vantaggio su Borsa e 5” su Brega. Ferrarotti si conferma quarta forza, staccato di 10”2, seguito da Marasso, quinto a 10”5. Non entra in prova Ferrara, fermo in trasferimento per problemi al motore della 207.
PS6 “Borgo Adorno” – Km 12,34: Borsa mette in cassaforte la gara e vince la PS con il tempo di 8’50”9, davanti a Brega, staccato di 9”9 e con Ferrarotti sempre più veloce terzo a 19”1. Marasso è quarto a 22”1, seguito da Defilippi, quinto a 28”3. Strata fora e perde oltre 1’20”, vedendo così svanire le possibilità di andare a prendere Borsa. Nella generale il genovese finisce in quarta posizione, venendo scavalcato da Brega e Ferrarotti.
PS7 “ Grondona” – Km 13,69: Transitano sulla prova Borsa (9’47”8), Marasso (+22”2) e Brega, ma proprio quest’ultimo è protagonista di una violenta uscita di strada, fortunatamente senza alcuna conseguenza per l’equipaggio. Le partenze vengono sospese per permettere l’intervento, fortunatamente poi non necessario, dei mezzi di soccorso. Per tutti gli altri concorrenti, che percorrono la PS in trasferimento, viene applicata la regola del tempo imposto. Ai concorrenti viene assegnato il tempo di Marasso, ultimo a transitare sulla prova.
PS8 “Montebore” – Km 7,25: Strata tenta il tutto per tutto, cercando di recuperare in parte il tempo perso per la foratura. Il genovese vince la PS con il tempo di 4’58”2, con 5”4 di vantaggio su Ferrarotti, ma non basta per scavalcare il reggiano. Borsa lascia sfogare gli avversari e chiude terzo a 7”1, ormai certo del successo.


Tabellino: Partiti 65 Arrivati 45
Vincitori PS: Tagliani 1, Strata 3, Borsa 4,
Principali Ritiri: Tagliani uscita di strada, Leporace uscita di strada, Fiorenti uscita di strada, Pettenuzzo frizione, Ferrara motore (in trasferimento), Brega uscita di strada

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here