Rally, ad Aprile arriva il Sanremo

0
CONDIVIDI
Rally
Rally di Sanremo
Rally di Sanremo

IMPERIA 30 MAR. Il Sanremo 2016, in programma dal 6 al 9 aprile nella Città dei Fiori, sarà terreno di stretto confronto fra le giovani tigri, i “baby” rallisti (debbono avere meno di 25 anni) del campionato Junior, e piloti di lungo corso a caccia di alloro nei numerosi trofei presenti alla gara della Riviera di Ponente. Al Ciocco il confronto nello Junior si è risolto a favore dei cuneesi Giorgio Bernardi-Enrico “Chicco” Ghietti, che hanno conquistato il successo in entrambe le tappe; abbastanza agevolmente il sabato, grazie anche al subitaneo ritiro del molisano Giuseppe Testa vittima di un problema meccanico il venerdì sera e di un conseguente curioso, e probabilmente anche doloroso, incidente al suo navigatore Daniele Mangiarotti, feritosi ad un dito nel tentativo di rimettere in posizione una cinghia di una puleggia del motore. La tappa della domenica del Ciocco ha dimostrato che per vincere nello Junior non basta essere i più veloci ma si deve anche sbagliare meno visto che la gara toscana si è risolta per una piccola divagazione di Testa, messo sotto pressione da Bernardi. Giuseppe Testa ha dalla sua l’esperienza di aver disputato tutto il Sanremo 2015, chiudendo secondo di Junior dietro a Tassone, e di aver preso confidenza con quella gestione delle gare che si impara solo frequentando le prove speciali del mondiale; Giorgio Bernardi, invece, la rabbia di un Sanremo 2015 che lo vide fermo dopo pochi chilometri della prima prova speciale per un incredibile guasto meccanico. Complice la neonata Michelin R2 Rally Cup (che vede al comando proprio Bernardi, mentre Testa non è iscritto), la Classe R2 e il Campionato Italiano Junior avranno per protagonisti a Sanremo anche molti altri attori. A cominciare dai 21enni siciliani Alessandro Casella e Marco Pollara, rispettivamente navgati da Gaetano Caputo e Giuseppe Princiotto, i quali, nonostante siano compagni di squadra, hanno lottato sul filo del decimo di secondo per tutta la prima tappa del Ciocco, mentre nella seconda un inconveniente tecnico ha rallentato Pollara che ha dovuto lasciar via libera al conterraneo. Ma al Sanremo c’è aria di rivincita. Nello Junior vedremo infatti in azione anche Andrea Vineis e Alessio Rodi, unico equipaggio capace di spezzare il duopolio Bernardi-Testa vincendo due prove speciali di categoria R2 al Ciocco. I biellesi godono di una discreta esperienza

LASCIA UN COMMENTO