Raid teppistico a Genova, condannati antagonisti francesi

0
CONDIVIDI
Gli antagonisti schierati a Milano per i disordini e le devastazioni all'Expo: 5 francesi condannati a Genova per danneggiamenti alle auto dei caruggi e resistenza a pubblico ufficiale
Gli antagonisti schierati a Milano per i disordini e le devastazioni all'Expo: 5 francesi condannati a Genova per danneggiamenti alle auto dei caruggi e resistenza a pubblico ufficiale
Gli antagonisti schierati a Milano per i disordini e le devastazioni all’Expo: 5 francesi condannati a Genova per danneggiamenti alle auto dei caruggi e resistenza a pubblico ufficiale

GENOVA. 14 APR. L’anno scorso erano stati arrestati per resistenza ai poliziotti e un raid teppistico, in cui avevano danneggiato alcune auto parcheggiate nel centro storico genovese, risultando poi indagati anche dalla procura di Milano per le devastazioni avvenute durante la manifestazione organizzata nel capoluogo lombardo contro l’Expò.

Oggi 5 antagonisti francesi sono stati condannati dal Tribunale di Genova a pene comprese fra 6 mesi e due anni di reclusione. Il pm aveva chiesto pene da uno a tre anni.

I fatti risalgono alla notte tra il 2 e il 3 maggio del 2015, quando i giovani erano stati arrestati in casa di un’amica, studentessa francese Erasmus a Genova.

 

I francesi erano stati immortalati dalle telecamere di sorveglianza di piazza Campetto e piazza Soziglia mentre danneggiavano le auto. I poliziotti erano quindi risaliti all’identità dei 5 antagonisti e alla persona che li aveva ospitati in città. Quando si erano presentati a casa della ragazza, loro avevano reagito facendo resistenza e ferendo gli agenti durante l’operazione.

Il Tribunale di Genova li ha condannati per danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e falsa attestazione di identità, in quanto alcuni di loro avevano anche fornito false generalità ai poliziotti.

 

LASCIA UN COMMENTO