Home Politica Politica Italia

RAI. SENATORE MAURIZIO ROSSI (SC): “A VOLTE SPA, A VOLTE PUBBLICA, A SECONDA DELLA CONVENIENZA”

0
CONDIVIDI

rossimauriziolnROMA 26 OTT. Riceviamo e pubblichiamo nota del Senatore Maurizio Rossi di Scelta Civica (in foto), membro della Commissione di Vigilanza sulla Rai e già patron dell’emittente locale televisiva ligure “Primocanale”, a proposito dell’identità della Ente tv di Stato come servizio pubblico e relativo pagamento obbligatorio Canone. (m.d.m.).

“Non si può continuare a giocare con la Rai: Spa ma di proprietà integrale dello Stato e quindi a totale carico dei contribuenti. Chiediamo ai cittadini se vogliono pagare il canone per il servizio che viene offerto. La risposta sarà no! Basta imporre ai cittadini prodotti che non vogliono. Basta obbligare l’utente a pagare programmi che nulla hanno a che fare con il servizio pubblico. Non sta scritto da nessuna parte che il servizio pubblico debba essere gestito da un’azienda di proprietà al 100% dello Stato”.

“Nel maggio 2016 – ricorda Rossi – termina  la convenzione tra Stato e Rai e l’interesse primario del cittadino impone che venga prima chiarito cosa sia definibile “Servizio Pubblico d’Informazione” e successivamente che venga messo a gara ad evidenza pubblica al fine che sia fornito il miglior servizio al costo inferiore.


Sono convinto che in tal modo sia possibile abbattere il canone a 50/70 Euro con un servizio di gran lunga migliore e presente su tutti i media dalla carta stampata al web alla radio e alla televisione” – conclude Rossi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here