Quartetto Sine Nomine alla GOG

0
CONDIVIDI
Quartetto sine nomine alla Gog
Quartetto sine nomine alla Gog
Quartetto sine nomine alla Gog

GENOVA. 8 GEN. Lunedì prossimo, 11 gennaio al Teatro Carlo Felice alle ore 21,00 per il decimo concerto della Stagione GOG 2015-2016, dopo ben otto anni di assenza, nel contesto del ciclo “I Quartetti di Šostakovič”, sul palco del Carlo Felice il Quartetto Sine Nomine. Sin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1982 a Losanna, il Quartetto Sine Nomine interpreta la letteratura quartettistica con armonia e coerenza e affronta con entusiasmo anche le opere contemporanee.

Nell’esplorare il repertorio per quartetto d’archi, il più ricco e ampio della musica classica, il Quartetto Sine Nomine ha cercato, fin dalla sua fondazione, di dare armonia e coerenza alle sue interpretazioni, affrontando con entusiasmo anche le opere contemporanee. Ogni sua scelta è animata dal desiderio profondo di vivere una passione e trasmetterla ad un pubblico vasto e eterogeneo, ed è con questo obiettivo che nel 2001 è nato il Festival Sine Nomine di Losanna, di cui il Quartetto è promotore e organizzatore.

Il Quartetto Sine Nomine suona in sale prestigiose quali Wigmore Hall di Londra, Concertgebouw di Amsterdam, Carnegie Hall di New York, Auditorio Nacional di Madrid, Tonhalle di Zurigo, Konzerthaus di Berlino, Gewandhaus di Lipsia, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Lirico di Cagliari, Théâtre du Châtelet, Radio France, Salle Gaveau, Auditorium del Louvre a Parigi e ai festival di Lucerna, Vevey-Montreux, Roque d’Anthéron, Radio-France Montpellier, Schleswig-Hostein, Lockenhaus, George Enesco.

 

L’ensemble ha vinto il Concorso Internazionale di Evian nel 1985 e il Concorso Paolo Borciani di Reggio Emilia nel 1987, traguardi che gli hanno permesso di esibirsi in sale e festival prestigiosi e di collaborare con numerosi artisti. Nel suo vasto repertorio spiccano le collaborazioni con altri Quartetti per l’esecuzione di opere di raro ascolto, come gli Ottetti di Mendelssohn ed Enesco, ed i Concerti per quartetto ed orchestra di Schönberg, Martinů e Schulhoff. La discografia include i classici, Mozart, Haydn e Beethoven, l’integrale dei Quartetti di Brahms e Schubert, ma anche di Arriaga, Turina e Furtwängler.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO