Home Cronaca Cronaca Genova

Pusher che aggredì cliente, rintracciato tramite foto su whatsapp

0
CONDIVIDI
Pusher che aggredì cliente, rintracciato tramite foto su whatsapp

GENOVA. 18 MAG. La notte tra lunedì e martedì scorso una volante del Commissariato San Fruttuoso era intervenuta in soccorso di una 39enne genovese che, dopo essersi rivolta ad un pusher per l’acquisto di cocaina ed aver mostrato 70 euro, era stata rapinata da quest’ultimo, che l’aveva colpita con una cinta prima di fuggire.

A seguito di quell’episodio la vittima era stata medicata al pronto soccorso con una prognosi di 7 giorni.

Le indagini sono partite dal numero di cellulare del pusher, fornito dalla stessa acquirente, a cui era abbinato un profilo WhatsApp con la foto che lo ritraeva.


L’immagine, diramata a tutte le volanti, ha consentito ieri sera agli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato San Fruttuoso di individuare in Via di Pré l’uomo, poi bloccato in Via Gramsci dopo un breve inseguimento.

Il 19enne senegalese, irregolare in Italia e gravato da numerosi precedenti di polizia, è stato associato alla casa circondariale di Marassi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here