Prova di Record mondiale di Apnea sotto il ghiaccio

0
CONDIVIDI
A sinistra Valentina Cafolla
A sinistra Valentina Cafolla
A sinistra Valentina Cafolla
Il Lago di Anterselva
Il Lago di Anterselva

BOLZANO. 11 MAR. Valentina Cafolla, atleta croata, nuoterà in apnea con la monopinna per 111 metri sotto il ghiaccio nel magnifico lago di Anterselva (Bolzano).

Questa nuova prova, si svolge domenica 13 marzo alle ore 11e sarà un nuovo tentativo di record mondiale di apnea lineare “sotto ghiaccio”.

La Cafolla deve migliorare il primato attuale detenuto dall’ atleta  turca Shaika Ercumen con 110 metri. L’impresa non è facile, ma la diciottenne apneista croata si è allenata molto seriamente e ha le carte in regola per cogliere un successo alla sua portata. Per la sua impresa, la Caffola gode dell’assistenza  di sommozzatori altamente qualificati del Gruppo Xtreme Blue Team e di Sport Diver Club.

 

«E’ stato mio papà, agonista della pesca subacquea, a trasmettermi questa passione – spiega Valentina Cafolla – ma non vorrei, come lui, fare gare di pesca subacquea. Preferisco semplicemente immergermi e ammirare i pesci sul fondo del mare.» Quando ha iniziato ha iniziato ad immergersi? « A10 anni ho iniziato a fare gare con i miei cuginetti e riuscii a scendere a -12 m. A 14 anni ho toccato i 18 m e, all’età di 16 anni, ho toccato i 26 m.

L’anno successivo ho fatto il tuffo più profondo toccando i 31 m. Ero sul relitto del Giuseppe Dezza (nave da guerra della Marina italiana, affondata a nord dell’isola di Brioni tra Rovigno e Pola). Ricordo che era una giornata bellissima e c’era una limpidezza fantastica.» Domenica è una prova importante e anche difficile. Come vede il record che vuole battere? «La vedo come una sfida con me stessa per questo mi sto allenando molto duramente. Ho sempre pensato che bisogna stringere i denti e darsi da fare sia in ambito sportivo che lavorativo, cercando di dare il massimo, visto che la vita non è semplice. Mi auguro davvero di realizzare i miei sogni ma per ora desidero anche guardare al presente e vivere giorno per giorno.» Certamente ottimi e sani principi per un’ atleta diciottenne!

Nel lago di Anterselva, un piccolo lago alpino situato a 1642 m nella valle di Anterselva, laterale della val Pusteria seguirà gli eventi Gianni Risso di www.apneaworld.com. A. Bov.

LASCIA UN COMMENTO