Protezione civile, domani esercitazione degli angeli a sei zampe

0
CONDIVIDI
Un'esercitazione a sei zampe di un'unità cinofila
Un'esercitazione a sei zampe di un'unità cinofila
Un’esercitazione a sei zampe di un’unità cinofila

GENOVA. 7 MAG. Cos’è un’unità cinofila? Non è solamente un cane, come solitamente si pensa, bensì è formata da un cane e dal suo conduttore. Sono un’unità inscindibile, che affina le sue capacità col passare degli anni fino a diventare un’affiatatissima coppia di angeli al servizio degli altri.

Domani dalle 8 alle 15, diciotto unità cinofile da soccorso, si troveranno a lavorare fianco a fianco a Casarza Ligure, al Bocco di Bargone per una dimostrazione pubblica.

Sarà un’occasione straordinaria per vedere all’opera i cani da soccorso della protezione civile ed i loro conduttori durante l’esercitazione di “ricerca persona” insieme a tutto il personale di supporto che crea le condizioni necessarie in cui le unità cinofile possano esprimere al meglio il loro potenziale operativo.

 

Come negli interventi reali, ci sarà un furgone adibito a segreteria dove le Unità cinofile dovranno accreditarsi e dove riceveranno ciascuna la cartina della zona in cui dovranno cercare il disperso o i dispersi.

Le organizzazioni aderenti al Coordinamento Provinciale dei volontari di Protezione Civile di Genova si ritrovano per questo secondo importante momento formativo dopo quello del 2014 ai Piani di Praglia, volto a testare e migliorare la propria efficienza e la qualità del servizio da rendere alla popolazione.

 

LASCIA UN COMMENTO