Home Economia Economia Genova

S. Margherita, progetto per potenziare porto e lavoro dei pescatori

0
CONDIVIDI
Progetto per potenziare il porto e il lavoro dei pescatori

SANTA MARGHERITA. 29 SET. La giunta comunale dI Santa Margherita, ha approvato il progetto definitivo, per effettuare vari interventi specifici in banchina Sant’Erasmo e in Calata Porto per migliorare le condizioni di lavoro dei pescatori della città.

Il costo dell’operazione è di 120mila euro, il finanziamento verrà richiesto partecipando ad un bando regionale. Il progetto prevede di organizzare con contenitori il ricovero delle reti da pesca nella zona iniziale della Calata portuale dove lavorano una dozzina di operatori della piccola pesca; installare in banchina Sant’Erasmo, serbatoi di raccolta per le acque di sentina e per gli olii esausti e dotare stabilmente il porto di panne antinquinamento da posizionare in mare, in caso di versamenti di idrocarburi.

I serbatoi saranno adeguatamente progettati per integrarli nello stile del paesaggio ligure. È previsto anche un rinforzo di videosorveglianza e illuminazione di questi spazi. «Abbiamo a cuore il nostro porto – conferma Paolo Donadoni, sindaco di Santa Margherita – e intendiamo migliorarne funzionalità ed efficienza».


Benedetto Carpi, presidente della Cooperativa Pescherecci, continua dicendo «Questa è un’opportunità per poter migliorare il porto, l’ambiente e il nostro lavoro senza gravare sulle casse del Comune». «Il nostro porto potrebbe diventare un punto di riferimento e attrarre giovani che vogliano intraprendere questo mestiere», conclude Luca Piredda, Presidente Cooperativa Piccola Pesca. ABov

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here