Home Cultura Cultura Imperia

Principato di Monaco, La Festa di Natale

1
CONDIVIDI
Ezio Greggio, Presidente Com.It.Es e S.E. Cristiano Gallo, Ambasciatore d’Italia a Monaco

Solidarietà, allegria ed eccellenza “Made in Italy”

La magia del periodo natalizio, si sa, rende tutti più buoni. Ma quando il meglio del mondo imprenditoriale e istituzionale italiano incontra la solidarietà e lo fa appena fuori dai confini nazionali, il successo è garantito.

La Festa di Natale organizzata dal Comitato degli Italiani all’Estero (Com.It.Es) del Principato di Monaco, svoltasi ieri (martedì 12 dicembre 2017) presso l’Auditorium Ranieri III, non ha deluso le aspettative. La comunità italiana residente sul territorio monegasco ne rappresenta il cuore pulsante. Lo dicono le statistiche, ma non solo.

Si può percepire nel clima di festa e di amicizia che in una sola serata accomuna i due Stati e, in particolare, la Liguria, storicamente legata al Principato. A testimoniarlo la presenza delle autorità italiane e di quelle monegasche tra cui ricordiamo Jacques Pasteur, Assessore Delegato allo Sport per il Comune di Monaco, S.E. Jacques Boisson, Segretario di Stato, in rappresentanza di S.A.S. Principe Alberto II di Monaco, da sempre vicino alla comunità italiana perfettamente integrata sul territorio, e S.E. Laurent Anselmi, Responsabile degli Affari Legali presso il Governo Monegasco, che ha ribadito con orgoglio le sue origini del ponente ligure.


La brillante conduzione di Ezio Greggio, presidente del Com.It.Es, e di Maurizio Di Maggio, inconfondibile voce di Radio Montecarlo, hanno offerto al pubblico presente momenti di  vero spettacolo con le esilaranti performance di Vasco Rossi e di Gianni Morandi, alias Dario Ballantini, da Striscia la Notizia. Non meno coinvolgente la premiazione dei giovani talenti sportivi italiani che si sono distinti nel corso dell’anno in varie discipline. Immancabile la tradizionale benedizione natalizia di S.E. Monsignor Bernard Barsi, Arcivescovo di Monaco, che ha ringraziato la partecipazione attiva dei connazionali alle attività della diocesi monegasca.

Ma il tradizionale scambio di auguri ha assunto anche un significato più profondo. Quello della solidarietà, frutto dello spirito di generosità, tutto italiano, che ha consentito, nell’edizione 2016, di raccogliere 15.500 euro a favore del Comune di Norcia, gravemente danneggiato dal violento terremoto di un anno fa. “Un grazie importante”, come definito da Nicola Alemanno, Sindaco del comune umbro, presente in sala, che ha donato simbolicamente una pietra, raccolta tra le macerie degli edifici del prezioso centro storico.

E con lo stesso spirito solidale, la lotteria natalizia di quest’anno, ha raccolto fondi per gli anziani che versano in condizioni di povertà, anche in una realtà glamour come quella monegasca.

“La solidarietà, legata alle attività imprenditoriali o artistiche, è un valore da non dimenticare in questo periodo in cui si scambiano tradizionalmente auguri di serenità e di benessere”, ci ricorda S.E. Cristiano Gallo, Ambasciatore d’Italia a Monaco, e aggiunge: “nel Principato, dove il settore dell’entertainment è particolarmente sviluppato, la beneficienza è una peculiarità che rende questo piccolo-grande Paese così proiettato al resto del Mondo”.

D.: Signor Ambasciatore, si può immaginare un Principato senza italiani?

R.: “Direi di no. I dati parlano chiaro. La comunità italiana è al terzo posto, dopo quella francese e monegasca, e il nostro ruolo è fondamentale nello sviluppo del territorio, rappresentando un valore aggiunto altissimo”.

D.: I rapporti tra Principato e la Regione Liguria non sono mai stati così stretti e lo dimostra la partecipazione condivisa in tema di mobilità transfrontaliera, di sicurezza frontaliera e di tutela della biodiversità. Il sodalizio continuerà anche nel 2018?

R.: “Assolutamente sì. I progetti che accomunano il Principato all’Italia, e alla Liguria, in particolare, sono in crescita. L’acquisizione da parte delle autorità monegasche del Porto di Ventimiglia, sta creando più opportunità di investimento, più mobilità stradale, viaria e marittima. E quindi più occasioni di sviluppo per entrambi i Paesi, all’insegna di un comune destino”.

Cosa ha reso davvero speciale questa edizione della Festa del Com.It.Es? Lo abbiamo chiesto a Ezio Greggio: “Il sostegno a Norcia, che continuerà anche nel corso del 2018, l’aiuto alle famiglie in difficoltà, residenti nel Principato e poi tante altre attività come il nostro impegno nella promozione della lingua e della cultura italiana. In una parola, anzi due, Italiani sinonimo di generosità ed eccellenza!”.

Maurizio Abbati

Nuovo sito Com.It.Es – Principato di Monaco: www.comites-monaco.org

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here