Preziosi ai tifosi: “Il Genoa resterà in sicurezza”

1
CONDIVIDI
Incontro ieri sera tra il presidente del Genoa Enrico Preziosi e i tifosi presso i Magazzini del Cotone
Incontro ieri sera tra il presidente del Genoa Enrico Preziosi e i tifosi presso i Magazzini del Cotone
Incontro ieri sera tra il presidente del Genoa Enrico Preziosi e i tifosi presso i Magazzini del Cotone

GENOVA. 10 AGO. Incontro ieri sera tra il presidente del Genoa Enrico Preziosi e i tifosi presso i Magazzini del Cotone al Porto Antico di Genova.

“Questo – ha esosrdito il presidente rossoblù – è un incontro importante per fare chiarezza”… “Se siamo obiettivi e rilassati possiamo ragionare sul passato. Ricordo che nel 2003 la società era pronta per il fallimento e la famiglia Preziosi si è accollata 25 milioni di perdite”.

2rIl presidente è poi tornato a parlare Genoa-Venezia che “resta una ferita aperta” e “se non ci fossero stati la tenacia di una persona e il vostro appoggio non ce l’avremmo fatta. Siamo comune riusciti a portare il Genoa in A”.

 

“Abbiamo fatto degli errori”, prosegue il patron del Genoa, con “qualche allenatore un po’ pazzo ci chiedeva compra Toni e compra Veloso. Abbiamo fatto delle operazioni che non ci potevamo permettere. Nel 2011 la situazione era difficile”.

Per quanto riguarda gli allenatori: “Non voglio parlare male di nessuno. Dico solo che Juric è molto bravo”.

Poi le scuse pubbliche per il mancato accesso all’Europa League a causa della mancanza della licenza Uefa: “Chiedo scusa a tutti per quella figura di emme. So cosa ha significato per voi. Vi chiedo profondamente scusa”.

Per quanto riguarda i conti della società ha detto: “un mese fa abbiamo messo 11 milioni e mezzo per iscrivere la squadra al campionato”… “noi 160 milioni li abbiamo messi… i ripianamenti sono stati fatti” ed ancora: “In proporzione ho speso più di Berlusconi. Certo io un miliardo non ce l’ho”.

A proposito di mercato: “Juric mi ha chiesto da subito Rincon e lo abbiamo tolto dal mercato. Ora stiamo lavorando per rafforzare la squadra. Forse faremo una cessione, ma dobbiamo dare stabilità”.
Poi a proposito di possibili interessati all’acquisizione del club ha detto: “Io chiedo garanzie e trasparenza”.

Poi concludendo: “Il Genoa resterà in sicurezza (in serie A ndr) e faremo degli sforzi per questo” e poi il più classico dei: “Forza Genoa!”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO