Home Consumatori Consumatori Genova

Prevenzione tumore mammella, nuova esenzione ticket

1
CONDIVIDI
Prevenzione tumore mammella, nuova esenzione ticket

GENOVA. 29 MAG. Nuova esenzione ticket, individuata con il codice D99, è stata creata per garantire la diagnosi precoce del tumore della mammella e dell’ovaio nelle donne portatrici sane di una mutazione genetica (Brca1 o 2 oppure mutazione del gene P53) oppure con un elevato rischio genetico equivalente, in quanto appartenenti a famiglie con una storia oncologica fortemente sospetta.

Ad approvarla, con apposita delibera presentata dal vicepresidente della Regione e assessore alla Sanità Sonia Viale, la Giunta regionale.

L’accertamento della presenza della mutazione genetica o dell’alto rischio equivalente è affidata al Centro Tumori ereditari dell’Ospedale San Martino – Irccs per l’oncologia – quale hub di riferimento regionale per l’oncogenetica.


In caso di test genetico positivo oppure di rischio equivalente accertato, le donne potranno seguire un programma di sorveglianza completamente gratuito con prestazioni aggiuntive e mirate rispetto a quelle di routine con una mammografia annuale dopo i 40 anni, una risonanza magnetica mammaria annuale dai 30 ai 49 anni, una visita ginecologica e altri esami specifici.

In Liguria, le donne sane portatrici di mutazioni genetiche accertate Brca1 e 2 sono circa 150.

Ogni anno si stimano 30 nuovi casi: di queste, circa 1-2% sviluppa il tumore della mammella o dell’ovaio.

Informazioni sulla nuova esenzione sono disponibili sul sito http://www.liguriainformasalute.it/ nella sezione Tumori ereditari e prevenzione oncologica.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here