Home Politica Politica La Spezia

Presidente Parco 5 Terre, bufera su Fb per post su Auschwitz

0
CONDIVIDI
L'ex ammiraglio ed attuale presidente del Parco delle Cinque Terre Vittorio Alessandro

LA SPEZIA. 7 GEN. “Vabbé lo sterminio… però ha portato tanto turismo”. E poi l’inquietante foto, in bianco e nero, del campo di concentramento di Auschwitz. E’ bufera per il post pubblicato ieri su Facebook dal presidente del Parco nazionale delle Cinque Terre, Vittorio Alessandro. Il post, la foto e i commenti sono poi stati cancellati da Fb.

L’ex ammiraglio, nominato nel 2012 presidente del Parco dal ministro Corrado Clini d’intesa con l’ex governatore ligure Claudio Burlando, ieri in tarda serata ha chiesto scusa pubblicando sulla sua pagina un altro post, che tuttavia ha continuato a suscitare polemiche.

Ecco il testo: “Cari amici di Facebook, sono molto dispiaciuto se nel mio post precedente – appena rimosso dai gestori di Facebook, e ciò mi inquieta molto – si è letto uno scarso rispetto, da parte mia, per l’Olocausto.
Non era certo mia intenzione offendere, men che mai su un soggetto come questo, anche se reputo ogni discorso toccabile, e con qualunque registro, quando a fin di bene.
Ho scelto dunque un tema così forte perché l’argomento sollevato – il turismo indirizzato in massa verso i luoghi sacri – non trova ancora coscienze attente. Non c’è verso: se fiorisce il turismo non importa mai come, a quale prezzo; il rispetto dei luoghi, delle persone, delle loro storie svanisce o passa in secondo piano.
Se proprio non vogliamo parlare dei campi di sterminio (ho visto selfie divertiti sotto la scritta “Arbeit macht frei”, perfino dei saluti romani) si veda allora cosa accade con il turismo religioso, e cosa si fa delle Cinque Terre o di Venezia.
Questo volevo dire e, se qualcuno si è sentito offeso dal mio tono sinceramente sconfortato, non mi rimane che chiedere scusa”.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here