Home Cultura Cultura Genova

Presentate le novità del 55ª edizione del “Premio Paganini”

0
CONDIVIDI
Presentate le novità relative alla 55ª edizione del “Premio Paganini”

GENOVA. 19 APR. Ieri a Palazzo Tursi si è cominciato a parlare di Premio Paganini, la cui 55esima edizione si svolgerà dal 5 al 14 aprile 2018. Il Premio, diventato a cadenza triennale, è una delle più importanti competizioni violinistiche mondiali, e fu fondato nel 1954 con l’obiettivo di scoprire giovani talenti .

Nel tempo infatti ha impalmato grossi nomi come Salvatore Accardo, Gidon Kremer e Leonidas Kavakos. Il “Paganini” è anche da sempre uno dei biglietti da visita di Genova nel mondo, connotandola, oltre che come patria del celebre violinista, anche come città della musica.

“ Il Direttore Artistico del premio, il Mestro Fabio Luisi, sta lavorando sodo – ha detto l’assessore Carla Sibilla alla conferenza stampa di ieri – programmando selezioni in tutto il mondo. Per la prossima edizione poi, allegate al concorso vi saranno anche  altre niziative importanti, una delle quali è senza dubbio il Festival Paganiniano che partirà proprio ad ottobre, mese in cui è nato il violinista compositore genovese”.


Moltissimi dunque i partecipanti al Premio che arriveranno da paesi asiatici, dagli Stati Uniti e da ogni parte d’Europa. Il bando è stato pubblicato sul sito www.premiopaganini.it e le preselezioni partiranno già nell’autunno di quest’anno. Le “gare” che porteranno alla scelta dei concorrenti che parteciperanno alla fase finale dell’aprile 2018 si svolgeranno infatti a New York, Vienna, Mosca, Guangzhou (Cina) e – naturalmente – Genova.

Enrico Volpato, Presidente dell’Associazione Amici di Paganini ha preannunciato il festival che vede 8 concerti nel mese di ottobrenella nostra città, dal 24 al 29. Sei giorni per far conoscere a tutti il grande musicista, il cui Compleanno sarà festeggiato con un concerto del Violino di Paganini al Teatro Carlo Felice. Un ricco programma di eventi, incontri e visite guidate , con ospiti molto attesi come Luigi Attademo, Anna Tifu che si esibirà con il “Cannone”, Giovanni Angeleri ultimo italiano ad aggiudicarsi il Premio Paganini e molti altri. Il festival che si chiuderà con un concerto, sempre al Carlo Felice, ospiterà anche una mostra di strumenti e cimeli paganiniani che completerà quanto già esposto nella sala Paganiniana dei Musei di Strada Nuova. La mostra è resa possibile dalla Fondazione Hruby e da Gianni Accornero.

Sempre all’interno del festival, sarà presentato anche il volume di aggiornamento del Catalogo tematico delle musiche di Niccolò Paganini. L’opera originale, realizzata dalle musicologhe Maria Rosa Moretti e Anna Sorrento fu commissionata nel 1982 dal Comune di Genova in occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita del grande compositore.

“Dobbiamo ringraziare anche Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, il Conservatorio Nicolò Paganini, il Teatro Carlo Felice, la Giovane Orchestra Genovese e soprattutto il Maestro Fabio Luisi” ha detto Carla Sibilla aggiungendo che oltre al Primo Premio assegnato per la vincita del Concorso, ve ne saranno altri offerti dalla famiglia Costa.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here