PRESENTATA LA NUOVA STAGIONE SINFONICA DEL CARLO FELICE

0
CONDIVIDI
carlo felice battistoni

carlo felice battistonigarret carlo felice GENOVA. 12 GIU. Ieri al Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi è stata presentata la stagione sinfonica 2015-16 del teatro Carlo Felice, una stagione ricca di pagine esaltanti dirette da bacchette di valore assoluto e che prevede la partecipazione di grandi solisti, con novità e particolarità che rendono unica l’offerta artistica di questo Cartellone.

E’ fondamentale programmare con anticipo le stagioni- ha detto il sovrintendente Roi- per far conoscere in Italia e all’estero il nostro lavoro. Al centro dell’attività poniamo le nostre masse artistiche. Qui il centro è il sapere dei nostri professori d’orchestra e il coro. Per “ascoltare” grandi direttori c’è solo il Carlo Felice. Da parte nostra c’è tutto lo sforzo di corrispondere ad una funzione educativa da far conoscere. Vogliamo essere costitutivi dello sviluppo della città, ed anche per questo si è deciso di fare la conferenza stampa in Comune perché il Carlo Felice è il teatro comunale della città”.

Della stessa convinzione anche il sindaco Doria che prosegue così:” Ci stiamo provando per il percorso di risanamento, ma il teatro deve essere anche una fondazione che ha valenza regionale, per questo ho già parlato della cosa con Toti. Il Carlo Felice rappresenta la nostra città e oltre naturalmente ad occuparci dei problemi alluvione, mettiamo al primo posto la cultura che è il futuro della nostra città su cui investiamo”.

 

Ad esporre invece la stagione il direttore artistico Giuseppe Acquaviva. Sono sedici gli appuntamenti a cartellone, all’interno dei quali spicca il ritorno del Fabio Luisi, direttore onorario del Teatro, e del M° Andrea Battistoni, direttore residente. Tra i solisti, alcuni nomi tra i più importanti del concertismo internazionale: i violinisti Paolo Morena( 6 novembre 2015 ), In Mo Yang( 26 febbraio 2016), Sergej Krylov ( 4 marzo 2016) e l’attesissimo ritorno di David Garrett( 14 aprile 2016), il pianista genovese Andrea Bacchetti ( 27 novembre 2015)e Mariangela Vacatello( 30 maggio 2016). Serata d’eccezione il 5 maggio 2016 con Omaggio a Igor Stravinskij, in cui Luigi Maio eseguirà la sua acclamata Histoire du soldat sotto la direzione di Renè Bosc.

Di rilievo la politica dei prezzi della prossima Stagione Sinfonica 2015/2016, nella quale sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento all’intera Stagione concertistica a soli 230 euro. Invariati i costi dei singoli biglietti: 25 euro (escluso Capodanno ed il concerto del 30 maggio in collaborazione con GOG) e 10 euro per i giovani under 26. L’obiettivo fondamentale diventa avvicinare alla cultura musicale anche coloro che per motivi economici possono restarne esclusi.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO