Pranzo di Pasqua, l’ 83% degli italiani lo farà a casa

0
CONDIVIDI
Una tavola imbandita per Pasqua
Una tavola imbandita per Pasqua
Una tavola imbandita per Pasqua

GENOVA. 27 MAR. A Pasqua l’83% degli italiani ha deciso di consumare a casa propria o di parenti e amici il tradizionale pranzo, con una spesa media stimata di 68 euro a famiglia tra Pasqua e Pasquetta.

E’ quanto emerge dai dati raccolti dalla Coldiretti ne “La Pasqua degli italiani” da cui emerge un aumento della spesa alimentare del 13%.

La spesa alimentare – sottolinea la Coldiretti – si classifica come la principale voce dei consumi pasquali degli italiani tra regali, pranzi, cene e souvenir alimentari.

 

Il piatto forte lo fanno i menu della tradizione delle diverse realtà regionali. In 3,5 milioni hanno scelto di andare al ristorante per il pranzo di Pasqua con una netta tendenza ad inserire nei menù prodotti biologici e a chilometro zero.

Sul territorio si nota nell’indagine di Coldiretti si riscoprono i piatti tipici regionali.

L’alimento piu’ rappresentativo della tradizione pasquale resta comunque la carne d’agnello che, sempre secondo coldiretti, viene servita quest’anno in oltre una tavola su due (52%) nelle case, nei ristoranti e negli agriturismi.

Anche per i dolci della Pasqua vincono tradizione e regionalismo. In genere – continua la Coldiretti – sono caratterizzati da sapori forti che hanno le uova tra gli ingredienti principali.

Non mancano le uova di cioccolata con oltre 31,5 milioni e le colombe, circa 27 milioni, che saranno presenti sulle tavole degli italiani lungo tutta la Penisola.

Procede il successo per gli agriturismi nei quali si prevedono 350mila presenze di italiani nel solo giorno di Pasqua, con un aumento del 15% rispetto allo scorso anno.

LASCIA UN COMMENTO