Poste, Ad Caio: “decisa crescita di ricavi e margini”

0
CONDIVIDI
Francesco Caio Ad di Poste Italiane
Francesco Caio Ad di Poste Italiane
Francesco Caio Ad di Poste Italiane

ROMA. 3 AGO. Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane, presieduto da Luisa Todini, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2016.

“Poste Italiane registra una decisa crescita di ricavi e margini – ha dichiarato Francesco Caio, Amministratore Delegato e Direttore Generale – anche al netto dell’effetto non ricorrente derivante dalla cessione della quota Visa Europe. Questa semestrale è la migliore evidenza dell’esecuzione del piano strategico attraverso un programma di investimenti, di innovazione e cambiamento fortemente orientato al miglioramento della qualità del servizio ai cittadini. In ognuno dei settori aziendali, nella prima metà dell’anno, abbiamo conseguito significativi risultati allineati alle priorità strategiche di sviluppo”.

Nei servizi finanziari: le giacenze dei conti correnti sono cresciute del +6,5% ; il credito alla famiglie del +49%; postepay evolution ha continuato a crescere con quasi un milione di nuove carte nel primo semestre 2016; e nell’innovazione digitale la nuova app postepay è stata scaricata da oltre 3,5 milioni di clienti.

 

Nell’ambito delle assicurazioni e del risparmio gestito: il ramo vita ha raccolto 10,5 miliardi e sono stati lanciati nuovi prodotti non vita che hanno registrato un tasso di crescita del +59%.

Nel settore corrispondenza e pacchi: il declino del fatturato è rallentato anche grazie alla continua crescita dei pacchi, che ha superato, a volume, il +13,9%, mentre abbiamo avviato l’attuazione del nuovo modello di recapito secondo quanto deliberato da Agcom.

In sunto ecco i numeri del bilancio.

Ricavi totali consolidati: € 17,7 miliardi, +10,9% (€ 16,0 miliardi al 30.6.2015).

Risultato operativo consolidato: € 843 milioni, + 32,1% (€ 638 milioni al 30.6.2015), € 722 milioni, + 13% al netto dell’effetto Visa.

Utile netto consolidato: € 565 milioni +29,9% (€ 435 milioni al 30.6.2015), € 451
milioni +4% al netto dell’effetto Visa

Masse gestite/amministrate: € 488,1 miliardi, +2,6% (€ 475,9 miliardi al 31.12.2015).

Posizione finanziaria netta industriale: avanzo di € 276 milioni (avanzo di € 307 milioni al 31.12.2015).

LASCIA UN COMMENTO