Porto Venere, la Forestale sequestra cantiere edile

0
CONDIVIDI
Il sequestro della Forestale a Porto Venere
Il sequestro della Forestale a Porto Venere
Il sequestro della Forestale a Porto Venere
Il sequestro della Forestale a Porto Venere
Il sequestro della Forestale a Porto Venere

LA SPEZIA. 23 NOV. Uomini del Comando stazione CFS della Spezia hanno sequestrato un cantiere edile in località Bondoni del comune di Porto Venere presso il quale era in corso di realizzazione un fabbricato ad uso abitazione con cantina e box auto.

Al momento del primo accertamento il permesso di costruire risultava già scaduto.

Ulteriori accertamenti presso l’ufficio tecnico del comune e l’esame degli elaborati progettuali presentati in sede di richiesta del permesso stesso, facevano poi emergere che le opere in corso di realizzazione, che comprendevano anche la sistemazione esterna con movimento terra, erano in parti difformi dal titolo rilasciato e in parte neppure autorizzate.

 

Il cantiere sequestrato è in area sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogelogico e all’interno del perimetro del Sito di interesse comunitario “Porto Venere – Riomaggiore – S. Benedetto” e, quindi, in un territorio di particolare pregio naturalistico da preservare specificatamente.

Oltre al sequestro del cantiere, il personale ha segnalato all’autorità giudiziaria, per i relativi reati urbanistico-ambientali, otto persone, sei tra proprietari dell’area e direttori dei lavori e i due amministratori delle ditte esecutrici.

LASCIA UN COMMENTO