Porto della Margonara, se ne riparla a febbraio

0
CONDIVIDI
lo scoglio della Margonara, la Madonnetta
lo scoglio della Margonara, la Madonnetta
lo scoglio della Margonara, la Madonnetta

SAVONA. 18 NOV. Il porto della Margonara si farà. Queste le intenzioni dell’imprenditore Gambardella, forte della sentenza del Consiglio di Stato, espresse questa mattina durante la Conferenza dei Servizi indetta dall’Autorità Portuale.

Un incontro dai toni forti dove, l’imprenditore, dopo 18 anni di rinvii, ha mostrato la sua ferrea intenzione di proseguire nella realizzazione dell’opera, secondo l’ultimo progetto presentato.

Nessun cambiamento e modifica quindi e l’idea, presentata a più riprese dalle opposizioni, di spostare il porticciolo nell’area delle Funivie “non è da prendere nemmeno in considerazione” a detta di Gambardella.

 

Dal canto loro i Comuni di Albissola e Savona hanno chiesto alcune integrazioni al progetto e ricordano che saranno i propri Consigli Comunali a decidere in ultima istanza. ” Ora bisogna aspettare la risposta dell’Autorità Portuale sull’adeguamento progettuale ed in seguito faremo le nostre valutazioni – ha dichiarato il Sindaco di Albissola – Come amministrazione, comunque, ci siamo sempre espressi a favore del progetto e di un restyling del fronte mare“.

La palla ora passa dunque all’ente porto che, seguendo l’iter procedurale, ha convocato una conferenza dei servizi referente il prossimo 12 febbraio che dovrà esprimersi in via preliminare, in seguito si dovrebbe poi arrivare ad un progetto definitivo ed esecutivo, dal valore di circa 100 mln di euro.

“E’ chiaro che sarebbe un investimento importante ed una opportunità significativa anche in termini di occupazione ha dichiarato Miazza, presidente di Autorità Portuale – Ora siamo nella fase di esame e valutazione e vaglieremo ogni aspetto del progetto”.

LASCIA UN COMMENTO