Home Politica Politica Genova

Porto d’armi per difendere beni, Sonia Viale plaude a sentenza Tar Liguria: corretta

5
CONDIVIDI
Il governatore ligure Giovanni Toti con la vicepresidente Sonia Viale e Matteo Salvini

GENOVA. 23 MAR. “Il mio plauso al Tar Liguria per la decisione assunta, a mio modo di vedere corretta non solo dal punto di vista giuridico ma anche dal punto di vista del buon senso”.

Lo ha dichiarato stasera la vicepresidente della giunta regionale Sonia Viale in merito alla sentenza dei giudici del Tribunale amministrativo della Liguria, con la quale hanno dato ragione ad un imprenditore onesto, che si era visto negare il porto d’armi dal Prefetto di Savona.

“Si tratta, infatti – ha aggiunto Viale – di interpretare correttamente la normativa esistente: al di là di quello che è comunque il rispetto della legge sulla legittima difesa, negare a prescindere che una persona possa difendersi era effettivamente un atto non corretto da parte del ministero dell’Interno. Mi riservo comunque di leggere le motivazioni”.


La vicepresidente Viale, che ha anche la delega alla Sicurezza, è stata la prima firmataria di una proposta di legge regionale (poi impugnata a Roma dal governo di centrosinistra) che ha lo scopo di assicurare il gratuito patrocinio a coloro che sono indagati per eccesso di legittima difesa.

http://www.ligurianotizie.it/stato-cittadini-onesti-0-1-tar-liguria-ok-a-porto-darmi-per-difendere-beni/2017/03/23/240452/

 

5 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here