Pontedecimo, aggressione a colpi d’ascia poi si costituisce

1
CONDIVIDI
Pontedecimo, aggressione a colpi d'ascia poi si costituisce

GENOVA. 11 OTT. A Pontedecimo, in via Argine Polcevera, un uomo di 51 anni ha aggredito un coetaneo e lo ha ferito gravemente con un’ascia.

Subito dopo si è costituito in questura, dove è stato sottoposto a fermo per tentato omicidio.

L’episodio è avvenuto alle 18.45 all’interno di un appartamento. Il ferito, G.L., è stato soccorso dal 118, intubato e portato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’ospedale San Martino. Da quanto si apprende, le sue condizioni sarebbero gravi, presenterebbe dei tagli.

 

Entrambi gli uomini sarebbro pluripregiudicati. Sull’episodio indaga la Squadra Mobile della Polizia.

L’aggressore, giunto in questura in stato confusionale, ha riferito alla polizia di avere esploso quattro colpi di pistola. In effetti i vicini, che hanno dato l’allarme, hanno detto di aver sentito degli spari, ma probabilmente si trattava di una scacciacani.

L’aggressore in passato era stato sottoposto a alcuni trattamenti sanitari obbligatori.

Da una prima ricostruzione il 51enne sarebbe entrato in casa dell’uomo con un’accetta ed una scacciacani e dopo aver esploso alcuni colpi di pistola, ha colpito l’uomo con l’accetta alla testa.

L’uomo ha poi chiamato un taxi e si è fatto portare in questura dove si è costituito.
Il genovese è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, mentre accetta e scacciacani sono state sequestrate dalla polizia.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO