Polizia, domani si celebra il 164° della fondazione

0
CONDIVIDI
Nel 1852 venne fondato il Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, oggi Polizia
Nel 1852 venne fondato il Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, oggi Polizia
Nel 1852 venne fondato il Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, oggi Polizia

GENOVA. 25 MAG. Domani, alle ore 10.30, presso la Stazione Marittima di Ponte dei Mille si svolgerà la cerimonia per la ricorrenza del 164° Anniversario della fondazione della Polizia, alla presenza del Prefetto di Genova Fiamma Spena e delle massime Autorità cittadine civili, militari e religiose.

Anche quest’anno, il tema celebrativo scelto per festeggiare la ricorrenza è “Esserci Sempre”, per ribadire l’impegno della Polizia nel garantire sicurezza, nell’essere aperti al dialogo, per meglio comprendere ed approfondire i bisogni dei cittadini, affinché la società civile percepisca il senso dello Stato e l’importante ruolo della Polizia.

In collaborazione con l’Ufficio Storico della Polizia di Stato la mostra “In nome della Legge” che ripercorre, evidenziando gli atti eroici, il coraggio e l’estremo sacrificio dei poliziotti, sin dalla fondazione, nel 1852, del Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza.

 

Uno dei percorsi della mostra riprende la critica politica della stampa italiana nel periodo post-Risorgimento e nel primo Novecento che, utilizzando lo strumento della satira, ha stigmatizzato i comportamenti del neonato Stato Unitario, in cui la Polizia era deputata a far rispettare le nuove leggi.

L’esposizione, grazie al contributo dell’”Istituto ligure per la Storia della Resistenza e dell’età contemporanea”, è arricchita da un ricordo dedicato alle figure di Giovanni Palatucci, l’ultimo Questore di Fiume, morto a soli 36 anni per aver salvato dalle persecuzioni naziste migliaia di famiglie di religione ebraica e di Michele “Gino” Campanella, ufficiale di Pubblica Sicurezza, distintosi come comandante partigiano nella liberazione di Genova dall’occupazione nazista.

Durante la cerimonia verranno letti i messaggi inviati dalle massime Autorità dello Stato, a cui seguirà l’intervento del Questore Vincenzo Montemagno.

Successivamente, verranno consegnate le onorificenze e le ricompense ai poliziotti che si sono distinti per particolari operazioni di Polizia.

Nel piazzale delle Eliche antistante la Stazione Marittima, sarà schierata una rappresentanza degli Uffici, dei Reparti e delle Specialità della Polizia di Stato.

Alla cerimonia parteciperanno gli alunni della Scuola Paritaria Don Roscelli che concluderanno la cerimonia cantando in coro “La Preghiera del poliziotto” e l’”Inno d’Italia”.

LASCIA UN COMMENTO