Home Cronaca Cronaca Genova

LA POLIZIA ARRESTA I PREDONI DI VIA SESTRI

0
CONDIVIDI
allarme all'Unicredit

polizia GENOVA. 3 OTT. Era da qualche giorno che al Commissariato di Sestri Ponente erano arrivate diverse segnalazioni dai negozianti di Via Sestri circa la presenza di tre giovani stranieri dell’est europeo che si aggiravano in zona in modo sospetto.

Qualche esercizio commerciale aveva già subito ripetuti furti.

Per questo motivo è stato predisposto ieri un servizio di contrasto a tale fenomeno, che ha dato subito i risultati sperati.


All’ora di pranzo, momento ritenuto maggiormente propizio per la commissione di questi reati, due poliziotte in borghese del Commissariato si sono mescolate ai clienti dei negozi di Via Sestri, fingendo di fare dello shopping.

In breve tempo, grazie alle descrizioni fornite, hanno individuato i tre sospetti all’interno dell’ OVIESSE e ne hanno seguito le mosse.

Costoro hanno prelevato dagli scaffali alcuni indumenti e si sono recati ai camerini prova, dove li hanno indossati sotto i propri vestiti, dopo averli privati della placca antitaccheggio.

Uno dei tre in particolare, nonostante la temperatura particolarmente mite, ha continuato ad indossare un ampio giaccone, ideale per occultare vestiario.

Le due poliziotte hanno così atteso che i tre oltrepassassero le casse senza pagare per qualificarsi come poliziotte, lasciando di sasso i ladri che fino a quel momento le avevano credute semplici clienti del negozio.

Solo uno dei tre ha reagito con violenza e, strattonando e spintonando le poliziotte, è riuscito a fuggire.

I due fermati, accompagnati in Commissariato con l’ausilio della volante di zona, sono stati identificati come cittadini rumeni, di 20 e 27 anni. Addosso ai due sono stati trovati pantaloni e magliette, per un valore complessivo di circa 130 euro. In una borsa sono stati inoltre rinvenuti due tranci di prosciutto crudo ancora confezionati, risultati essere merce trafugata dal supermercato IN’S.

Dal controllo svolto sono emersi a carico del 27enne precedenti per reati contro il patrimonio, nonché un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Genova, per scontare la pena di 3 mesi e 28 giorni di carcere.

Arrestati in concorso per il reato di furto aggravato continuato e il 27enne anche in esecuzione all’ordine di carcerazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here