Polcevera, l’oleorotto si può riparare: operai speranzosi, abitanti no

2
CONDIVIDI
Manifestazione a Fegino per lo sversamento di greggio dell'Iplom
Lo sversamento di petrolio grezzo nigeriano a Fegino
Lo sversamento di petrolio grezzo nigeriano a Fegino

GENOVA. 11 MAG. L’oleorotto della Iplom in Val Polcevera, all’altezza del rio Pianego, si può riparare. Lo ha deciso l’altro giorno la procura genovese dopo i sopralluoghi dei periti geologi incaricati dai pm.

La questione riguarda un tratto di tubo di circa 40 centimetri di circonferenza e di 30 metri di lunghezza, che forse sarà sostituito nelle prossime settimane. Iplom non ha ancora annunciato nulla al riguardo.

Gli operai in cassa integrazione e quelli dell’indotto esultano perché ora c’è la speranza che la Iplom possa riprendere l’attività. Molti abitanti invece no perché la gente in Val Polcevera ha ancora paura di un disastro ambientale e vuole vivere tranquilla, senza essere ostaggio di un eventuale inquinamento.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO