Poche speranze per Schumi

0
CONDIVIDI
Schumi Michael Schumacher
Schumi Michael Schumacher
Schumi Michael Schumacher

LOSANNA. 15 NOV. Sono ormai passati quasi due anni dal terribile incidente sugli sci che portò gravi lesioni al cervello di Michael Schumacher. Da quello sciagurato giorno Schumi ha intrapreso un difficile e tortuoso percorso riabilitativo passando quasi sei mesi in coma farmacologico prima di essere trasferito in una struttura a Losanna, in Svizzera.

Schumacher da poco più di un anno sta continuando la sua riabilitazione a casa propria con un’ equipe di esperti ma pare sia ancora molto lontano da una pronta guarigione. I tempi di recupero son ancora indefiniti anche se la moglie Corinne, insieme ad un pool di specialisti, stanno portando le migliori cure possibili al tedesco. Nella sua casa di Gland, in Svizzera sulle rive del lago di Ginevra, il pilota è seguito e curato costantemente ma le notizie sulle condizioni di salute del campione sono sempre poche in quanto la famiglia ha chiesto il massimo riserbo.

Solo Ross Brawn, ingegnere britannico che fu uno dei grandi artefici dei successi di Michael Schumacher in Ferrari è stato esplicito nelle sue dichiarazioni riguardo le condizioni di salute in cui versa il suo amico Schumi: “Sono andato a trovarlo alcune volte in questi anni, ma credo ci sia solo da fare una cosa: pregare per lui e per la sua guarigione. Un giorno forse migliorerà. I medici hanno sempre spiegato che sarà un processo lunghissimo ma la speranza è l’ultima a morire”.

 

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO