Home Sport Sport La Spezia

Pisa-Spezia, Di Carlo “Giocato a ritmi bassi”

0
CONDIVIDI
Il mister dello Spezia Di Carlo

LA SPEZIA 24 DIC.  Al termine del derby, Mimmo Di Carlo analizza così il match contro il Pisa: “Soprattutto nel primo tempo ci siamo adeguati ai ritmi bassi del Pisa, non riuscendo a proporre quanto è nelle nostre corde, dato che noi diamo il meglio quanto riusciamo a tenere i ritmi alti; la nostra manovra è stata lenta, sicuramente anche per merito del Pisa, che non a caso vanta la miglior difesa del campionato, mentre nella ripresa abbiamo spinto con maggior convinzione, creando anche i presupposti per poter vincere la partita, ma ci è comunque mancata la giocata importante in area di rigore.

Credo che il pareggio sia il risultato più giusto, noi avremmo dovuto alzare i ritmi fin da subito e lo dimostra una ripresa nella quale abbiamo dato spazio alle sovrapposizioni ed agli inserimenti senza palla, iniziando così a mettere pressione al Pisa, cosa che era mancata nei primi 45′; chiaro che voglio di più da uno Spezia che può e deve dare qualcosa in più per provare a vincere partite come quella di oggi, ma il nostro percorso di crescita continua.

Oggi hanno vinto le difese, noi non abbiamo trovato la rete anche perchè non siamo riusciti a servire a dovere gli attaccanti, pertanto ci prendiamo questo punto e guardiamo già alla sfida del 28 dicembre con il Vicenza, ultimo impegno dell’anno.


E’ stata una partita molto corretta, vanno fatti i complimenti a tutti e 22 i giocatori in campo, perchè è stata una battaglia sportiva, senza mai trascendere in atteggiamenti sbagliati; dispiace per l’assenza dei nostri tifosi, ma abbiamo appoggiato la loro decisione e siamo rammaricati di non esser riusciti a regalargli una vittoria.

Quei 3-4 punti che ci mancano sono frutto di errori che possono capitare nell’arco di una stagione e sono sicuro che riusciremo a recuperarli nel girone di ritorno, ma in generale la classifica rispecchia quanto fatto fino ad oggi; abbiamo una squadra con molti giovani e qualche infortunio di troppo ha un po’ condizionato il cammino, ma in generale lo Spezia non si è mai risparmiato, anche se per vincere in trasferta serve maggior velocità e concretezza.

Tanti auguri a tutti i tifosi dello Spezia, insieme a loro mercoledì sera cercheremo di chiudere l’anno con i tre punti che ci consentirebbero di terminare il girone d’andata con 30 punti, ma per vincere dovremo assolutamente giocare a ritmi più alti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here