Home Politica Politica Genova

Pirondini: candidato sindaco M5S sono io. Cassimatis: anche io

0
CONDIVIDI
Luca Pirondini M5S

GENOVA. 21 APR. Ci voleva il confronto organizzato oggi ai Magazzini del Cotone da Anaci (Associazione nazionale amministratori condominiali e immobiliari) per mettere di fronte i due (presunti) candidati del Movimento 5 Stelle, Luca Pirondini e Marika Cassimatis. Il primo praticamente voluto dallo staff. La seconda dai voti degli attivisti e riabilitata dal Tribunale dopo l’estromissione del garante Beppe Grillo.

“Il Movimento 5 Stelle ha ribadito che il candidato sindaco per Genova sono io, l’unico responso che vale è questo” ha tagliato corto Pirondini rompendo un silenzio ormai lungo dieci giorni e senza neanche salutare Cassimatis.

“Noi presenteremo la lista a Genova, in tutti i Municipi, e vinceremo – ha aggiunto Pirondini – certamente con il nostro simbolo. Non ci siamo mai fermati, in campagna elettorale ci sono tante cose che non si vedono, ma vi assicuro che stiamo lavorando H24. Il Tribunale civile di Genova si è espresso con una sospensiva legata a una votazione, non certo su chi debba essere o meno il candidato di un movimento politico. Non riguarda me decidere come procedere rispetto alla decisione. Io sono il candidato, ho preso i miei voti. Quella vicissitudine riguarda il M5S e la signora, non me”.


Poi, ancora nessuna stretta di mano con Marika Cassimatis, che dichiarato: “Io sono qui perché c’é un’ordinanza del Tribunale che fa testo e al momento non esiste nulla di giuridico contrario che la smentisca. Al momento, dall’altra parte non ci sono state risposte, né contatti cercati dallo staff. Pertanto, siamo ancora perfettamente in linea con quanto stabilito dall’ordinanza del giudice. Poi, semmai, esiste anche un sistema penbale che può intervenire quando le ordinanze dei tribunali non vengono rispettate. Speriamo di sbrogliare la matassa a breve. Il nostro programma era già in itinere, anche perché c’erano dei gruppi che da un anno e mezzo portavano avanti il lavoro. Oggi siamo qui anche per parlare alla città, non solo delle nostre beghe interne che alla gente interessano poco. Genova ha bisogno di avere delle risposte sui problemi”.

Al dibattito oggi erano presenti sul palco tutti e sette i candidati e presunti candidati sindaci: oltre a Pirondini e Cassimatis, Gianni Crivello, Marco Bucci, Arcangelo Merella, Marco Mori e Paolo Putti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here