Pioggia fa paura, Iplom pensa a nuove dighe di terra sul Polcevera

0
CONDIVIDI
Sopralluogo parlamentari M5S in Val Polcevera: criticità non risolte
La diga artificiale costruita a tempo di record dai vigili del fuoco: in caso di pioggia ne saranno costruite di altre da Iplom
La diga artificiale costruita a tempo di record dai vigili del fuoco: in caso di pioggia ne saranno costruite di altre da Iplom

GENOVA. 21 APR. Stamane in procura sono previsti i primi interrogatori dei tecnici della raffineria ed Iplom si prepara alla pioggia prevista nel week end, che in Val Polcevera e a Genova fa paura per la possibile spinta del greggio in mare.

Nel frattempo, proseguono i lavori per la messa in sicurezza e l’aspirazione del prodotto inquinato dal petrolio grezzo nigeriano fuoruscito domenica sera dalla tubatura dell’oleodotto scoppiata a Fegino. Oggi la ditta specializzata incaricata da Iplom, ha incrementato la mezzi di lavoro con 6 autospurghi e due “bilici” che si aggiungono ad altri 15 “spurghi”, 20 operatori, 7 torri faro, 1 autocarro con gru, 4 “midiescavatori” e 4 escavatori.Domani arriveranno altri 20 autospurghi. Martedì sono state aspirate 573 tonnellate di materiale e mercoledì 420 (ore 13).

Ecco nei dettagli il piano di prevenzione comunicato della ditta specializzata Belfort, pubblicato da Iplom, per il presidio e la captazione del prodotto in caso di pioggia:
– realizzazione di fosse di accumulo tra rio Fegino e Pianega e tra rio Fegino e Polcevera
– maggior utilizzo di panne e fogli assorbenti nei rivi e punti di accumulo
– raccolta con skimmer (già installati in due unità presso barriera galleggiante lato ILVA)
e monitoraggio capacità di aspirazione e efficienza
– installazione di panne di contenimento di tipo d’altura (già installate nel pomeriggio
stesso dalla società Santoro)
– incremento battelli disinquinanti. Attualmente in utilizzo in 4 unità si prevede per il 20
mattina disponibilità di ulteriore imbarcazione attrezzata allo scopo da parte della
società Santoro
– rimozione della vegetazione contaminata lungo rio Pianego e rio Fegino e
confezionamento in big bags per accumulo temporaneo presso deposito IPLOM di
Fegino
– realizzazione di ulteriori dighe di sifone sul Polcevera.

 

 

LASCIA UN COMMENTO