Pinotti e Rixi non si candidano e Doria fa il bis

0
CONDIVIDI
Comune: “Primocanale vuoe i soldi pubblici ma è di parte”
Il sindaco di Genova Marco Doria verso il bis
Il sindaco di Genova Marco Doria verso il bis

GENOVA. 4 DIC. Il ministro alla Difesa Roberta Pinotti non si candiderà a sindaco per le elezioni di Genova 2017. Lo ha detto oggi durante il dibattito pubblico organizzato dal Partito Democratico cittadino: “La scorsa volta è andata com’è andata. Pensavo di essere utile alla cittadinanza, ma evidentemente mi sbagliavo. Non ripeterò l’errore”.

Il riferimento è alle primarie del centrosinistra del 2012, quando Pinotti e Marta Vincenzi, sindaco uscente, furono sconfitte dal quasi sconosciuto Marco Doria, sostenuto anche dall’intellighenzia rossa e radical chic. Il Pd ha poi continuato a suggellare l’alleanza di ferro con la Lista Doria e le altre forze della sinistra. Improbabile che, a questo punto, l’opposizione e il malumore tra i banchi della maggioranza riescano a scalzare Doria dallo scranno più alto di Tursi. Anzi, se nel Pd c’è l’onorevole Lorenzo Basso a voler scaldare i suoi motori per una candidatura, altri auspicano il Doria bis senza primarie per vincere contro il centrodestra, ma soprattutto per battere il “pericolosissimo” M5S riconosciuto ormai in molti sondaggi come il primo partito a Genova.

Dal centrosinistra e M5S al centrodestra, dove si sta tentando di fare miracoli per trovare un avversario degno di sconfiggere al ballottaggio rossi o grillini.

 

Se Forza Italia è ancora in alto mare e fa scintille con il duo Biasotti-Bagnasco e FdI pensa a Matteo Rosso, il numero uno del centrodestra Edoardo Rixi (oltre 11mila preferenze) ha messo le mani avanti: “Non penso proprio di candidarmi a sindaco”. Sabato 12 Matteo Salvini verrà a Genova per sostenere Rixi come nuovo segretario del Carroccio ligure e raccogliere fondi a favore di Radio Padania. Domenica 13 allo Sheraton sono in programma le votazioni al congresso dei liguri-padani. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO