Home Spettacolo Spettacolo Genova

Pino Petruzzelli debutta al Duse con “Il ragazzo che amava gli alberi”

0
CONDIVIDI
Pino Petruzzelli debutta al Duse con “Il ragazzo che amava gli alberi”

GENOVA. 7 DIC. Ieri nel foyer del Teatro alla Corte è stato presentato un altro spettacolo di produzione del teatro Stabile di Genova, che vede come protagonista Pino Petruzzelli, “Il ragazzo che amava gli alberi”.

“Il ragazzo che amava gli alberi – dice Petruzzelli – è un itinerario interiore attraverso il mito del deserto che ci lascia soli davanti a noi stessi spazzando via l’inutile e il superfluo in un cammino per sottrazione. In cammino è Rachid, ma in cammino è anche il suo professore che, attraversando il mistero del tradimento di un ideale, rivela tutta la fragilità delle nostre certezze quotidiane. Camminando in questo deserto, in questa terra d’esilio, è possibile perdersi ma anche ritrovarsi”.

Lo spettacolo debutterà  martedì 13 ottobre alle ore 20.30 al Teatro Duse ed è scritto, diretto e interpretato da Pino Petruzzelli . La voce di Rachid è di Giacomo Petruzzelli, i video sono di Marco Di Gerlando e Ludovica Gibelli, le luci di Francesco Ziello. “IL RAGAZZO CHE AMAVA GLI ALBERI” è uno spettacolo basato su una vicenda reamente accaduta. Un racconto in forma di monologo. A parlare è  Rachid, un giovane misterioso, venuto da un paese lontano e alla ricerca del suo posto nel mondo.


Nessuno sa quasi nulla di lui. Saranno la curiosità e la capacità di ascolto di uno dei suoi insegnanti  e l’amore condiviso per la lettura, a fa scoprire, pian piano, qualcosa in più di quel ragazzo, del suo sorriso, della sua patria. Pian piano verrà fuori che il ragazzo non ha neanche sedici anni e la mattina, prima delle lezioni, lavora al mercato del pesce per poi recuperare le ore di sonno a scuola. Una gita scolastica, rivelerà la passione di Rachid per gli alberi. Gli alberi gli ricordano la propria terra, quella che gli è stata strappata via. E l’amore di Rachid per gli alberi, diviene la metafora dell’amore e del rispetto che ogni uomo dovrebbe avere per le proprie “radici”.

FRANCESCA CAMPONERO

Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 16.

La recita del giovedì, di ogni spettacolo in cartellone, inizia alle 19.30.

Per ulteriori informazioni: www.teatrostabilegenova.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here