Home Economia Economia Imperia

Pieve di Teco, debito fuori bilancio: in extrema ratio vendita municipio 

0
CONDIVIDI
Pieve di Teco, debito fuori bilancio: in extrema ratio vendita municipio

IMPERIA. 28 DIC. Particolare situazione a Pieve di Teco, dove il sindaco Alessandro Alessandri, ha ‘ipotecato’ i beni del Comune, tra cui il municipio, a garanzia della copertura del debito fuori bilancio di 662 mila euro per i lavori di somma urgenza da compiere dopo i danni causati dal maltempo nel novembre scorso.

Il sindaco fa resente come non sia ancora arrivato ancora alcun contributo da Stato e Regione, per poter pagare le aziende che hanno eseguito i lavori di somma urgenza per il maltempo.

Mancherebbe ancora la firma del decreto dello Stato di Emergenza, ma, entro un mese, deve essere messa a mettere a garanzia la copertura della variazione di bilancio.


Qualora non arrivassero i finanziamenti promessi, il sindaco ha già annunciato che per coprire la spesa dovrà innanzitutto alzare le tasse, procedere all’accensione di eventuali mutui e, nel caso non bastasse, vendere i beni non vincolati del patrimonio comunale, iniziando da quelli che hanno una minore utilità pubblica.

“Purtoppo – precisa il sindaco Alessandri – il municipio è il bene che ha un’utilità minore, rispetto, ad esempio, alle scuole. Nel 2008, abbiamo ‘ereditato’ mutui per due milioni; avendo una capacità limitata, non resta altro da fare, in extrema ratio, che vendere il patrimonio pubblico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here