Piemex e il credito complementare, incontro a Sanremo

0
CONDIVIDI
Piemex e il credito complementare, incontro a Sanremo

IMPERIA. 1 NOV. Domani, mercoledì 2 novembre, verrà presentato a Sanremo agli imprenditori liguri il circuito di credito complementare Piemex.net, innovativo strumento che consente alle piccole e medie imprese di accrescere la propria quota di mercato, i clienti e il fatturato con un sistem aalternativo.

L’appuntamento è per ore 18,00 presso l’Hotel Nazionale Sanremo di Via G. Matteotti, 3.

L’apertura dei lavori avverrà ad opera di Federico Crespi, mentre la presentazione del circuito di credito complementare verrà spiegato da Luca Giovannetti. Seguiranno le domande degli intervenuti

 

Il circuito di credito complementare Piemex.net è uno strumento che consente lo sviluppo di un mercato potenziale aggiuntivo rispetto a quello tradizionale nel quale le imprese operano quotidianamente.

Piemex.net, a partire dal 2014, rappresenta sul territorio piemontese lo sviluppo dell’esperienza di successo di Sardex.net nata nel 2010 dall’iniziativa di un gruppo di giovani per sostenere lo sviluppo economico regionale. L’obiettivo fondante di questi progetti è di colmare il gap produttivo creatosi con la crisi e di far ritornare a lavorare le economie locali, fornendo uno strumento innovativo rispetto ai tradizionali rapporti di fornitura tra le imprese.

Ora il sistema sarà attivo anche in Liguria facendo sinergia e massa critica tra le imprese di due regioni, Piemonte e Liguria, che da sempre hanno intensi scambi commerciali tra loro.

Sul territorio, per sviluppare e costruire la comunità Piemex.net per le imprese liguri, lavora un team che fa capo a Luca Giovannetti, Maurizio Nico, Federico Crespi, Isabella Barreca e Franco Negri, con lo scopo di sviluppare l’esperienza e il know-how del modello di circuito di credito complementare.

La caratteristica di un circuito di credito complementare è di mettere in relazione le imprese, tramite una camera di compensazione tra debiti e crediti, affinché queste possano scambiarsi prodotti e servizi regolando contabilmente e fiscalmente la partita come se fosse regolata in euro, ma risparmiando invece preziosa liquidità.

Uno staff dedicato di professionisti e broker è a disposizione delle imprese per elaborare insieme agli imprenditori il piano di sviluppo strategico e il programma operativo su misura per le singole esigenze, dando così la possibilità di entrare in contatto con nuovi clienti e nuovi fornitori.

LASCIA UN COMMENTO