Picconate a vetrina banca, ma non è un black bloc: preso e denunciato

2
CONDIVIDI
No global e black bloc in azione contro le vetrine di Genova
No global e black bloc in azione contro le vetrine di Genova
No global e black bloc in azione contro le vetrine di Genova

GENOVA. 4 SET. E’ finito nei guai anche perché non è un no global o un black bloc. Altrimenti, forse, se la sarebbe cavata, come talvolta accade quando gli antagonisti ne fanno di uguale o di peggio.

Venerdì scorso un 55enne si è visto negare dalla banca un finanziamento. Il cliente è andato su tutte le furie e ha preso a picconate la vetrina dell’istituto di credito per vendetta. Nel mirino del “giustiziere” la filiale della Banca regionale europea di santo Stefano d’Aveto.

Quando il 55enne ha chiesto un prestito all’impiegato si è sentito rispondere “non è possibile” si è inalberato e, dopo aver imprecato a lungo davanti agli sportelli, è uscito, è andato in auto, ha preso un piccone e ha cominciato a colpire il vetro antisfondamento della vetrina dell’istituto di credito.

 

I carabinieri lo hanno denunciato per danneggiamento e minacce aggravate. Il 55enne è stato ricoverato in ospedale a Lavagna per un Trattamento sanitario obbligatorio.

Nella sua abitazione i militari hanno sequestrato alcune armi bianche, una balestra e attrezzi pericolosi.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO