Home Politica Politica Genova

Piano sociosanitario approvato: la persona al centro, percorso per riparare danni Pd

0
CONDIVIDI
Il momento del voto in Regione sul Piano sociosanitario

Ieri sera il consiglio regionale ha approvato con i 16 sì della maggioranza compatta contro i 15 no delle opposizioni, il nuovo Piano sociosanitario per il triennio 2017-2019.

L’approvazione della riforma Toti-Viale è arrivata dopo tre sedute dell’Assemblea Legislativa della Liguria che erano state precedute da svariate riunioni della Commissione Sanità per ascoltare le voci dei territori.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Regione Giovanni Toti, anche sulla sua pagina Facebook: “Un bel regalo per la Liguria questo Natale. Abbiamo approvato il piano sociosanitario della regione: cure più efficaci, maggiore assistenza domiciliare per i pazienti, nuovi pronto soccorso, minori costi per il contribuente. Così sotto l’albero comincia una Liguria migliore”.


“Abbiamo approvato il Piano sociosanitario, che finalmente mette la persona al centro – ha aggiunto la vicepresidente e assessora alla Sanità Sonia Viale – questa è la sanità del futuro che va verso l’efficientamento del sistema, l’aumento dei servizi territoriali, l’impiego delle nuove tecnologie e, al contempo, l’azzeramento del disavanzo, senza chiudere ospedali e, anzi, riaprendo numerosi pronto soccorso. Un bel regalo per tutti i liguri in vista del Natale”.

“Avviato percorso concreto per riparare i danni fatti dal Pd, finalmente la persona al centro – ha sottolineato il capogruppo regionale della Lega Alessandro Piana – si tratta di un’importante riforma studiata nell’interesse di tutti i liguri, che va incontro alle esigenze del territorio. Dunque paziente al centro, integrazione ospedale-territorio e rientro sui debiti che ci hanno lasciato le giunte Pd, senza tagli ai servizi ma con maggiore efficientamento degli stessi. Sarà una Liguria migliore perché il vento è cambiato. Il resto sono sterili polemiche di chi pensa solo ad attaccare strumentalmente l’Amministrazione di centrodestra. Ringrazio per il suo straordinario impegno l’assessore regionale alla Sanità e vicepresidente Sonia Viale”.

Critiche le opposizioni: “Provvedimento astratto che non risolve i problemi della sanità ligure e che apre le porte alla privatizzazione di diverse strutture, in particolare nel Ponente e Genova dove è in programma la costruzione di un nuovo ospedale sulla collina degli Erzelli”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here