Home Politica Politica Genova

Piano migranti Governo, Toti: roba da incubi, più diritti per loro che per italiani

2
CONDIVIDI
Migranti, nuovi arrivi

GENOVA. 14 LUG. Il piano di ripartizione dei migranti voluto dal Governo “è un libro degli incubi, prevede diritti per i migranti che non si prevedono per i cittadini italiani”.

Lo ha dichiarato oggi il governatore ligure Giovanni Toti.

“Il piano – ha aggiunto Toti – non prevede solo le cure mediche, che sono dovute a chiunque arrivi nel nostro Paese, ma anche un’assistenza particolare quasi cucita su misura, che molti anziani e famiglie italiane nelle periferie non hanno. Quando aumentano le tensioni sociali a farne le spese sono le categorie più deboli, i profughi, ma anche le famiglie italiane che stentano ad arrivare a fine mese. Siamo completamente sulla strada sbagliata”.


Domani il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco Enrico Ioculano, con il capogruppo regionale della Lega Nord Liguria, l’imperiese Alessandro Piana, faranno un sopralluogo al parco Roja di Ventimiglia per monitorare la situazione dei migranti.

“Gli sbarchi continuano – ha spiegato Toti – le politiche del Governo sono inefficaci a contenere gli arrivi, Ventimiglia resta uno dei luoghi critici del nostro Paese. Oggi ci sono oltre 450 persone ospitate nel campo della Croce rossa, 250 più o meno accampate sul fiume Roja. Abbiamo fatto uno stanziamento straordinario di 50 mila euro chiesto dalla Prefettura per pulirne l’alveo ed evitare incidenti mortali in caso di piogge come già accaduto in passato.

Le politiche di alleggerimento del centro e i controlli sulla rete ferroviaria promessi dal governo non hanno funzionato, è prevedibile un altro agosto di emergenza, in vista del probabile aumento degli sbarchi.

I francesi continuano a fare una politica di chiusura delle frontiere, c’è bisogno di un maggiore impegno del governo italiano per Ventimiglia”.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here