Home Politica Politica Genova

Pesto, trofie, acciughe e buon governo: a Pontida invasione dei leghisti liguri

1
CONDIVIDI
Lega Pontida

GENOVA. 13 SET. Pesto, trofie, acciughe fritte, Pigato, Rossese e “buon governo”. A Pontida, nel fine settimana, è prevista l’invasione dei leghisti liguri che a centinaia saranno sul “Sacro Prato” in provincia di Bergamo per la consueta kermesse annuale organizzata dal Carroccio.

Al momento sono previsti dieci pullmann e decine di auto in partenza dalle principali città della nostra regione. Si contano oltre 600 presenze.

Si comincia già il sabato con la festa dei Giovani Padani intitolata: “Liguria a toua”. Pesto, trofie, acciughe fritte innaffiate da ottimi vini liguri e successivamente da fiumi di birra e musica sotto il tendone accanto al prato di Pontida. Matteo Salvini, come di consueto, sabato sera salirà sul palco per cimentarsi anche come disc-jockey.


Domenica sono quindi previsti gli interventi di tutti i “big” del Carroccio. In particolare, quest’anno si parlerà di “Referendum e libertà” perché ad ottobre Veneto e Lombardia andranno al voto (consultivo) per l’autonomia.

“Sarà una grande festa – ha dichiarato il segretario regionale della Lega Nord Liguria Edoardo Rixi – e la nostra regione sarà sicuramente tra quelle protagoniste di questo raduno.

Porteremo l’esempio di come possiamo vincere anche quelle battaglie politiche che, fino a pochi anni fa, sarebbero sembrate delle missioni letteralmente impossibili.

Dopo le vittorie in Regione, nei Comuni di Genova, La Spezia e Savona abbiamo dimostrato che la Lega ha tutte le carte in regola per essere una forza di governo, che mette al primo posto la nostra gente e le priorità che sentono i cittadini, come lavoro e sicurezza.

Siamo pronti a vincere le prossime sfide: il primo test importante sarà quello referendario per le autonomie di Veneto e Lombardia per prepararci alle politiche del 2018 con il nostro capitano Matteo Salvini”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here