Pertini e macellaio Tito, Forza Italia: noi non dimentichiamo

2
CONDIVIDI
Il presidente Sandro Pertini con il suo amico Josip Broz, il "macellaio" Tito

GENOVA. 26 SET. I capigruppo regionali di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Nord, ieri hanno disertato le celebrazioni organizzate dalla Regione Liguria a Stella e Savona per ricordare Sandro Pertini, il presidente della Repubblica non amato da tutti gli italiani ed evidentemente nemmeno da tutti i liguri ( http://www.ligurianotizie.it/pertini-bacio-bandiera-del-macellaio-tito-ricordare-anche-questo/2016/09/25/218964/ ).

Il capogruppo regionale di Forza Italia, Angelo Vaccarezza, ieri ha polemicamente postato sul suo profilo Facebook la foto che ritrae Pertini con il suo amico Josip Broz, il “macellaio” Tito, che si sporcò le mani di sangue italiano con la pulizia etnica e le stragi delle foibe, aggiungendo: “Ciao “Sciandru”, io non dimentico”.

Alle celebrazioni a Stella e Savona, non hanno partecipato neppure Alessandro Piana e Matteo Rosso.

 

Se il fedelissimo di Rixi e Salvini ha preferito ignorare l’evento, quello di Giorgia Meloni ha scritto su Facebook: “Senza voler mancare di rispetto al presidente Toti che con la sua solita cortesia mi ha invitato né al Presidente della Repubblica oggi ho preferito non partecipare alla cerimonia perché non apprezzo queste parate. Essere presente per farmi vedere tra tanti “Big”, per fami vedere alla TV nazionale che stringo la mano al Presidente della Repubblica questo non è nel mio carattere. Non so se ho sbagliato ma io sono fatto così, preferisco un giro in pieno anonimato in un ospedale tra i pazienti che tante cerimonie”.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO