Perin combinaguai sui social: frase infelice su fascismo e Ciociaria

0
CONDIVIDI
Perin
Perin
Perin

GENOVA 3 MAG. Non smette di far parlare di sè, oltre che per le prestazioni in campo e gli infortuni, Mattia Perin che continua ad avere comportamenti molto discutibili fuori dal terreno di gioco.
Continua infatti la polemica tra i tifosi del Frosinone e il portiere rossoblù che è originario di Latina, un rivalità profonda che però non giustifica frasi e offese da parte di un professionista come l’estremo difensore della nazionale.
Su Twitter Perin infatti avrebbe scritto “A Vallecorsa cambiò la storia, tuo nonno parla arabo. Il mio fondò Littoria”. Riferimento ai fatti storici delle violenze dei soldati marocchini sulla popolazione della Ciociaria e sul fatto che il nonno del portiere fu tra coloro che andarono ad abitare nella Littoria fondata dal regime fascista.
Sono poi arrivate le scuse da parte di Perin, ma siamo abituati ormai al fatto che il giocatore prima si macchi di comportamenti sconsiderevoli e poi si penta. Un professionista lo deve essere dentro e fuori il campo e il giocatore del Genoa deve ancora crescere nel secondo senso.

fc

LASCIA UN COMMENTO