Home Spettacolo Spettacolo Savona

PERCORSI SONORI, A FINALE LIGURE SUONA LA JAZZ AMBASSADOR BIG BAND

1
CONDIVIDI

Ambassador a FinaleSAVONA 4 AGO. Grande concerto jazz stasera, lunedì 4 agosto, alle ore 21,30, nei Chiostri di Santa Caterina a Finalborgo, con la Jazz Ambassador Big Band, una delle più longeve big band italiane, che quest’anno festeggia, infatti, i 35 anni dalla fondazione.

Il concerto è organizzato dall’Assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Finale Ligure e dalla Biblioteca Mediateca Finalese per la stagione musicale “Percorsi Sonori”.
La Jazz Ambassador proporrà un programma che rappresenta, nella sua varietà, una carrellata di classici delle grandi big band americane degli anni ‘40 e ’50.

Un tributo speciale sarà riservato a Ella Fitzgerald. Seguiranno pagine di Duke Ellington, Stan Kenton, Count Basie, George Gerswhin, Glenn Miller, Sammy Nestico, Leo Lagorio, Mary Lou Williams, Gene Kruoa, Earl Hagen, Red Garland e Louis Prima.
Le date di composizione delle musiche disegnano una sorta di “Big Band Story” e questo è sempre stato il progetto originario della Jazz Ambassador.
Il gruppo è composto da diciotto musicisti diretti da Leo Lagorio: Maurizio Lavarello al pianoforte, Antonello Sbarra alla chitarra, Alberto Micchichè al basso, Giovanni Piccardo alla batteria, Livio Zanellato, Marco Roascio, Raffaele Esposto, Massimo De Palo, Luigi Arieta e Leo Lagorio ai sassofoni, Nico Lo Bello, Gianni Muratorio, Massimo Bernardis, Adriana Ligato alle trombe, Luca Begonia, Marta Antolovich, Stefano Calcagno ai tromboni, Marina Pannuzzo vocalist.
La prevendita è curata dall’Ufficio Cultura e Turismo, Via Ghiglieri 6, Finalmarina, Tel. 019 6890490
La Jazz Ambassador Big Band è nata nel 1979 a Imperia da un’idea di Emilio Lepre. Negli anni raccoglie grandi successi e collaborazioni con artisti internazionali esibendosi in molte piazze, teatri, jazz festivals e jazz club, non solamente in Italia.


Tra le collaborazioni più prestigiose: James Woode (1991), Victor Burghardt (1991), Tony Scott (1992), Benny Bailey (1993), Sandy Patton (dal 1994 ad oggi), Bob Mover (1995), Duško Gojković (1996), Thomas Moeckel (1999), Gianni Basso (1999) e Renzo Arbore (2004).
La J.A. negli anni prende parte a diverse trasmissioni televisive e radiofoniche (Rai Uno,
Rai Due, Rai Tre, Radio Uno Rai, Radio Due Rai, Radio Montecarlo, ecc.).
Nel 1986 partecipa alla “Rassegna Gruppi Emergenti Liguri/Piemontesi” di Arquata Scrivia, mentre nel 1988 ottiene la qualificazione al 4° posto assoluto nella “Rassegna Gruppi Emergenti” di Forlì.

Nel 1992 partecipa anche alla sesta edizione della “Fête du Jazz Azuréen” di Nizza presso il C.E.D.A.C. di Cimiez.
Nel 1999 con il disco “Coffee Break” (contenente composizioni originali del band leader Leo Lagorio, arrangiate da Victor Burghardt e Duško Gojković) ottiene lo speciale premio S.I.A.E. (Società Italiana Autori ed Editori) al festival “Bordighera Jazz & Blues”.
Sempre nel 1999 J.A. prende parte ad uno speciale tributo a Stan Kenton nel 20° anniversario della sua scomparsa, tenutosi a Sanremo, ospitando Gianni Basso al sax tenore.
Nel 2001 la J.A. si esibisce al “Jazz Festival di Sanremo” in qualità di supporter al concerto
del “Dave Brubeck Quartet” e nel 2010 partecipa al programma sponsorizzato dall’azienda Unogas “A qualcUNO piace jazz” che, nell’ambito della medesima edizione, ospitava artisti di levatura internazionale tra cui Andy Sheppard, Tony Coe et Karin Krog.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here