Home Politica Politica La Spezia

PER IL MOMENTO NESSUNA RIAPERTURA DELLE ELEMENTARI DI ARCOLA. LA RABBIA DEI GENITORI E DI RIFONDAZIONE

0
CONDIVIDI

LA SPEZIA. 14 AGO. Sala polivalente gremita di genitori accorsi lo scorso sabato mattina su invito del sindaco Livio Giorgi per avere informazioni sui tempi di apertura della scuola materna/elementare di Arcola capoluogo, in grado di ospitare oltre centocinquanta bambini.
A distanza di un anno dalla chiusura dell’edificio per poter effettuare interventi di messa in sicurezza antisismica, il sindaco ha aperto la riunione con la stessa identica frase di un anno fa: «la scuola rimane chiusa, le lezioni saranno tenute presso la scuola media di Ressora e il plesso di Romito Magra».
In seguito anche alle problematiche che l’azienda aggiudicatrice aveva nella presentazione della documentazione presentata, si procedeva alla revoca dell’affidamento dei lavori e l’assegnazione degli stessi ad altri costruttori.
Vibrate le proteste dei genitori che ripresentavano i disagi patiti per un intero anno e che si aspettavano il mantenimento delle promesse fatte dal sindaco un anno fa.
Presenti all’assemblea i consiglieri comunali del Pdl Valentina Massi e Corrado Santini, il socialista indipendente Mario Carrani e Salvatore Romeo di Rifondazione Comunista il quale, intervenendo (per poi essere zittito dal Sindaco in quanto non genitore bensì consigliere comunale), sottolineava come alla giunta arcolana non siano bastati due anni per poter realizzare lavori di piccola entità, mentre la Regione Liguria in cinque mesi progettava e costruiva il ponte della Colombiera sul fiume Magra e il vicino comune di Sarzana realizzava in tre mesi il nuovo ponte sul Calcandola.
Il consigliere di Rifondazione poneva poi l’accento sui ritardi dell’amministrazione comunale che comportano un notevole costo per il servizio di trasporto scolastico a cui se ne dovranno far carico i contribuenti arcolani.
I genitori hanno invece sollevato dubbi sulla nuova data di riapertura della scuola, annunciata dallo stesso Giorgi dopo le vacanze natalizie: infatti i lavori, che dovrebbero iniziare ai primi di settembre, potrebbero essere interrotti dalle piogge autunnali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here